Cronaca | 21 maggio 2020, 16:20

Fase due anche per il mercato di Grugliasco: dal 23 maggio nuove regole in viale Echirolles e via Leon Tron

L'orario sarà compreso tra le 7 e le 16 e permetterà la presenza anche dei banchi non alimentari. Borio: "Abbiamo cercato di accogliere il più possibile le richieste degli operatori"

Fase due anche per il mercato di Grugliasco: dal 23 maggio nuove regole in viale Echirolles e via Leon Tron

In attuazione del decreto del Presidente della Giunta Regionale del Piemonte, è stata firmata l’ordinanza che permetterà di riaprire, da sabato 23 maggio, il mercato cittadino di Grugliasco anche al settore non alimentare, di viale Echirolles e via Leon Tron, dalle 7 alle 16.

Il provvedimento richiama i singoli operatori di mercato al rispetto delle disposizioni nazionali prescritte per tutte le aree pubbliche quali, per esempio, l’occupazione del posteggio come indicato dall’autorizzazione posseduta, il rilevamento della temperatura corporea per tutti gli operatori, la distanza di un metro dagli altri operatori commerciali nelle attività di carico e scarico merce, l’utilizzo dei dispositivi di protezione (mascherine e guanti) da parte degli operatori.

“Sono molto soddisfatta e contenta che anche gli operatori extra alimentari possano riprendere la propria attività già dalla giornata di sabato nel mercato più importante della città – spiega l’assessore al Commercio del comune di Grugliasco, Gabriella Borio -. Abbiamo cercato il più possibile di accogliere le richieste delle Associazioni di Categoria. Gli operatori potranno aprire con delle regole che abbiamo condiviso nell’interesse della salute dei cittadini e del buon funzionamento del mercato".

Disposizione dei banchi

Al fine di mettere a disposizione maggiori spazi per il deflusso e la sosta dei clienti, si sono apportate alcune modifiche modifiche alla disposizione dei banchi.

In particolare quelli della fila lato via Leon Tron/Viale Echirolles sono stati ruotati di 180 gradi ad hanno l'affaccio per la vendita sul lato della strada.

La nuova disposizione ha consentito, per quasi tutta l'area del mercato, la creazione di percorsi a senso unico utili per favorire il deflusso dei clienti.

Accesso ai banchi

Prosegue l'accesso scaglionato, esternamente ai banchi e lungo i due percorsi.

Obbligo di mascherina

La mascherina che copra naso e bocca è obbligatoria per venditori e clienti. È vietato servire clienti che non utilizzano mascherine

Guanti e igienizzazione delle mani

Obbligatori per i venditori. Potranno essere sostituiti da igienizzazione frequente delle mani per gli operatori del settore extralimentare.

Obbligatori per l'acquisto di beni alimentari nel caso in cui si tocchi la merce con le mani.

I venditori di abbigliamento dovranno fornire ai clienti guanti da indossare obbligatoriamente qualora vogliano scegliere in autonomia i capi toccandoli.

Ogni venditore deve mettere a disposizione della clientela prodotti igienizzanti per le mani

Divieto di assembramento e obbligo di distanziamento sociale

È obbligatorio il distanziamento di un metro tra commercianti, tra commerciante e cliente e tra cliente e cliente. È vietata qualsiasi forma di assembramento.

Somministrazione di bevande e alimenti

È consentita unicamente la vendita per asporto. È vietato il consumo sul posto.

Pagamenti

In caso di pagamento in contante non dovranno esserci contatti diretti. In caso di pagamento tramite POS, l'operatore disinfetterà le mani e il POS al termine dell'operazione. Si ricorda che in caso di presenza di febbre oltre i 37,5° o di altri sintomi influenzali è obbligatorio rimanere a casa, chiamare il proprio medico di famiglia e/o l'autorità sanitaria.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: