Il Nazionale

Politica | 23 settembre 2022, 22:47

Così il voto nella Granda nel 2018: primo partito era risultato la Lega col 27,40%, seguita dal Pd col 18,30%

Otto erano stati i parlamentari eletti, cinque deputati (due nei collegi uninominali, tre in quelli proporzionali) e tre i senatori (uno sull’uninominale, due sul proporzionale). Alle europee 2019 il quadro aveva già subito profondi mutamenti

Così il voto nella Granda nel 2018: primo partito era risultato la Lega col 27,40%, seguita dal Pd col 18,30%

In attesa dell’esito del voto, abbiamo messo a confronto le ultime elezioni a valenza politica, senza cioè considerare le consultazioni amministrative (comunali e regionali), perché  queste richiedono una diversa chiave di lettura.

Prendiamo dunque in esame le elezioni politiche nazionali del 2018 e quelle europee del 2019, limitandoci ai dati aggregati della provincia di Cuneo, ricavati dal sito del Ministero dell’Interno.

 

LEGA

Alle politiche del marzo 2018 la Lega nel Cuneese aveva ottenuto il 27,40%; alle europee 2019 il 43,94%.

 

PARTITO DEMOCRATICO 

Il Partito Democratico, alle politiche nazionali di quattro anni, il 18,30%; alle ultime europee il 20,14%.

 

MOVIMENTO 5 STELLE 

Il Movimento 5 Stelle nel 2018 aveva ricevuto nella Granda una percentuale di consensi oscillante tra il 22,36 % (collegio camerale di Cuneo) e il 23,11% (collegio di Alba). Alle europee 2019 il 9,59%.

 

FORZA ITALIA 

Il partito di Silvio Berlusconi alle politiche 2018 aveva ottenuto il 13,53% e alle europee 2019 il 9,80%.

 

FRATELLI D’ITALIA 

Fratelli d’Italia alle politiche 2018 il 4,80%; alle europee 2019 il 6,05%.

 

                                                      ***

Otto i parlamentari eletti nel territorio cuneesi nella scorsa consultazione politica nazionale: 5 deputati e 3 senatori. 

Nei due collegi uninominali della Granda alla Camera (territorialmente allora meno ampi degli attuali perché ancora non c’era stato il “taglio”): Flavio Gastaldi (Lega, eletto per il centrodestra nel collegio Cuneo-Saluzzo-Savigliano) ed Enrico Costa (allora Ncd, eletto per il centrodestra in quello Alba-Mondovì-Fossano). 

Al Senato, nel collegio uninominale che ricomprendeva i Comuni dell’intera provincia, era stato eletto Marco Perosino (Forza Italia) sempre per il centrodestra. 

Nel collegio plurinominale del Piemonte 2 alla Camera: Fabiana Dadone (5 Stelle), Chiara Gribaudo (Pd) e Monica Ciaburro (FdI). 

Al Senato, nel collegio plurinominale, sulla quota proporzionale, erano risultati eletti Giorgio Maria Bergesio (Lega) e Mino Taricco (Pd).

GpT

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: