Il Nazionale

Cronaca | 20 febbraio 2024, 14:24

Corso Belgio, non si fermano abbattimenti e potature degli alberi. Deviate le linee Gtt [FOTO]

Cambiamento di percorso per 15, 68 e 77. I lavori sono ripresi senza i manifestanti, tranne una signora che suona un tamburo verso le forze dell'ordine

Corso Belgio, non si fermano abbattimenti e potature degli alberi. Deviate le linee Gtt [FOTO]

I lavori di potature e abbattimento degli alberi di corso Belgio proseguono, dopo essere stati interrotti per circa un'ora. Poco dopo le ore 14 gli operai sono arrivati in corso Belgio all'angolo con corso Cadore, scortati dalle forze dell'ordine. 

Situazione più tranquilla

Sembrano essersi calmati anche i manifestanti di questa mattina, che ora osservano a distanza i lavori ma senza suonare fischietti e pentole. Rimane solo una signora con in mano un tamburo, in segno di protesta, che continua a suonare in direzione degli alberi che stanno per essere potati o abbattuti. 

Corso Belgio resta chiuso

Corso Belgio rimane chiuso fino all'altezza di corso Brianza, dove gli agenti della polizia stanno deviando il traffico verso lungo d'Ora. E sono stati deviati anche i mezzi pubblici della Gtt, le linee 15,68 e 77.

Un ragazzo ora si trova faccia a faccia con il cordone della celere, da alcuni minuti sta parlando con gli agenti: "meritate tutti di fare la fine degli alberi caduti".

Rabbia e delusione del Comitato Corso Belgio

"Rimaniamo basiti - dichiarano quelli del Comitato Corso Belgio ... Sì riqualificazione - dagli atteggiamenti prevaricatori e mistificatori dei contrari all’abbattimento degli alberi di corso Belgio ritenuti pericolosi per l’incolumità dei cittadini". 

"All’interno del nostro gruppo Facebook - continua il comitato - ci sono molti residenti e commercianti della zona che hanno dovuto, nuovamente, subire dei disagi per la chiusura della strada e per la deviazione dei mezzi pubblici a causa della presenza di quattro gatti rumorosi che avrebbero impedito ai tecnici di lavorare se non si fosse chiuso il corso".

Marco D'Agostino

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: