Il Nazionale

Politica | 26 maggio 2023, 07:11

Ventimiglia: ultime ore di campagna, ecco la scheda che gli elettori troveranno domenica e lunedì

Un rush finale appassionante sul piano politico, con la città che però rimane divisa in due, ovvero tra chi seguirà con attenzione la tornata elettorale e chi, invece, rimarrà estraneo

Ventimiglia: ultime ore di campagna, ecco la scheda che gli elettori troveranno domenica e lunedì

Ultimi appelli al voto e stasera le due feste di chiusura per terminare la campagna elettorale. A Ventimiglia il ballottaggio tra Flavio Di Muro e Gabriele Sismondini è pronto per le urne, che si apriranno domenica alle 7. Una appendice che è stata sancita dal voto di due settimane fa e che vede la città in attesa di conoscere il nuovo sindaco, che dovrà far cambiare il volto di Ventimiglia, al termine di un periodo buio.

Tanti i temi sul tavolo, sciorinati in una lunga campagna elettorale, a tratti molto dura e con i due contendenti a caccia degli ultimi consensi. E ovviamente pronta anche la scheda elettorale che i ventimigliesi troveranno nei seggi e che prevede, nella parte di Di Muro il simbolo dei Frontalieri, a seguito del cosiddetto ‘apparentamento’ fatto con la lista di Roberto Parodi.

Un accordo che ha creato non poche discussioni, svolte soprattutto sui social. Dalla parte di Sismondini rimangono le liste che lo hanno sostenuto al primo turno mentre entrambi sperano di ottenere consensi anche da chi, nella tornata di due settimane fa, ha votato per gli altri candidati.

Un rush finale appassionante sul piano politico, con la città che però rimane divisa in due, ovvero tra chi seguirà con attenzione la tornata elettorale e chi, invece, rimarrà estraneo. Sono tanti, infatti, quelli che non sono andati a votare al primo turno (quasi il 50%) e che probabilmente non si presenteranno nemmeno domenica e lunedì prossimi.

Una disaffezione che, presente non solo a Ventimiglia, dovrebbe preoccupare non poco chi governa città, province, regioni e la nazione intera ma che, invece, non sembra creare particolari patemi d’animo. Anche dalle nostre parti, infatti, si va avanti a suon di affluenze bassissime e con migliaia di cittadini ignari della politica e di chi, comunque, li governa.

Intanto a Ventimiglia è cominciata l’ultima giornata prima del silenzio elettorale, di quella giornata di riflessione che, proprio a causa dei social, non lo è più. Il classico ‘buco legislativo’, infatti, vieta ai media in generale di fare campagna mentre su Facebook, Instagram o altri, tutto è possibile. Ma, d’altro canto, in un paese dove ormai va a votare il 50% di chi ha diritto (ma anche dovere) di voto, vale anche questo.

Chiunque sia a vincere lunedì a Ventimiglia sia consapevole dell’importanza del ruolo che avrà, visto che la città di confine ha bisogno da tempo di essere guidata. Tanti i temi sul tavolo e, ne siamo certi, da subito si registreranno le discussioni nei corridoi di palazzo comunale e in consiglio.

Carlo Alessi

Commenti