Il Nazionale

Sport | 06 dicembre 2022, 11:48

Calcio, Savona. Il presidente Cittadino annuncia dei tagli alla rosa: "Sconfitta con la Letimbro bruciante, il rendimento della squadra non è proporzionato agli investimenti"

"Da alcuni giocatori genovesi ci aspettavamo di più. Porta resta, i ragazzi del Camerun in Italia la prossima settimana"

Calcio, Savona. Il presidente Cittadino annuncia dei tagli alla rosa: "Sconfitta con la Letimbro bruciante, il rendimento della squadra non è proporzionato agli investimenti"

Nella giornata di ieri, anche via social, si è sparsa la voce su una possibile ristrutturazione, seppur parziale, della rosa del Savona.

Indiscrezioni confermate stamattina dal presidente Massimo Cittadino, particolarmente deluso dopo la sconfitta nel derby con la Letimbro per due reti a zero.

La lente d'ingrandimento si pone sui giocatori provenienti da Genova e il loro ingaggio, mentre sembrano perdere quota i rumor su una possibile separazione anche con il portiere Carlo Porta.

 

Presidente, ci conferma quanto circolato nelle ultime ore?

"Assolutamente sì, la sconfitta con la Letimbro è stata bruciante e ci ha dato modo di poter riflettere in maniera approfondita. Non possiamo permetterci in Prima Categoria giocatori con rimborsi attorno ai mille euro, ancor di più se il rendimento non è pari alle attese. Questo messaggio ci tengo sia chiaro: chi gioca nel Savona deve avere determinati standard prestazionali, altrimenti ci si stringe la mano e ci si saluta".

 

C'è il rischio che Porta vada via?

"Assolutamente no. Porta è un punto fermo e gli siamo venuti incontro per averlo con noi. La difesa si sta comportando in maniera eccellente e rappresenta il punto cardine dal quale ripartire anche guardando alla prossima stagione, grazie anche al lavoro di un mister serio come Ermanno Frumento. Sotto l'aspetto tecnico puntiamo sui camerunensi, anche i campionati del mondo stanno ribadendo la forte crescita dei giocatori africani".

 

La domanda è la medesima: le tempistiche del loro arrivo?

"Questa settimana definiremo la loro sistemazione, mentre nella prossima i due ragazzi arriveranno in Italia".

 

Il Comune ha pubblicato l'avviso di interesse per il Bacigalupo.

"Ieri abbiamo inviato la nostra adesione, seppur Savona sia un po' la città del paradosso. Non abbiamo avuto in cambio nulla, eppure continuiamo a investire e a smaltire mano a mano la montagna di debiti che ci siamo ritrovati addosso. A qualcuno non piacerà il nostro modo di fare? Pazienza, ma non possiamo continuare a spendere cifre spropositate per la categoria senza avere un rendimento che sia proporzionato ai nostri investimenti".

 

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: