Il Nazionale

Sport | 02 agosto 2022, 11:01

FOTO Il bilancio della Schiranna mondiale: «Impressionante la quantità di persone che è venuta qui, ce lo ricorderemo per molti anni»

In attesa di dati ufficiali, il direttore generale del Comitato Organizzatore, Pierpaolo Frattini, traccia una prima analisi dell’evento che ha reso Varese il centro del mondo del canottaggio per sette giorni. «Estremamente soddisfatti, era una nuova sfida. Abbiamo fatto un’ottima figura, chi è venuto lo ha riconosciuto»

FOTO Il bilancio della Schiranna mondiale: «Impressionante la quantità di persone che è venuta qui, ce lo ricorderemo per molti anni»

Archiviata l'ultima vogata dei mondiali di canottaggio Under 23 e Under 19, è tempo per un primissimo bilancio dell’evento tenutosi alla Schiranna nell’arco della scorsa settimana.

In attesa di dati precisi e ufficiali, Pierpaolo Frattini, direttore generale del Comitato Organizzatore, ci ha raccontato quali sono le prime sensazioni su quello che è stato l’andamento dell’evento che ha fatto della città di Varese il centro mondiale del canottaggio per sette giorni.

«Siamo estremamente soddisfatti. La manifestazione è andata molto bene, era molto difficile perché era una nuova sfida, sia per la durata sia per il numero di atleti, accompagnatori, staff e anche spettatori che abbiamo dovuto accogliere. Penso che abbiamo gestito tutto nella miglior maniera possibile».

Difficile quantificare il numero di spettatori che hanno gremito le tribune durante lo svolgimento delle gare, «ma sono stati almeno quindicimila», provenienti da tutto il mondo. Particolarmente numerosi i supporter di Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti e Sudafrica.

«Ma c’è stata una buona risposta anche di appassionati italiani e di addetti ai lavori che ne hanno approfittato per venire a vedere lo spettacolo. Non ho mai visto una cosa del genere qui alla Schiranna, era impressionante la quantità di persone che è venuta qui, ce lo ricorderemo per molti anni».

C’è poi soddisfazione per i risultati: le squadre italiane Under 23 e Under 19 hanno ottenuto risultati strepitosi (otto titoli mondiali complessivi). C’è soddisfazione anche come Canottieri Varese da parte di Frattini, visto che quattro atleti dei cinque in gara sono andati a medaglia.

E cosa risponde l’organizzazione a chi allude a una mancata partecipazione proprio dei varesini? «Non abbiamo dei dati che ce lo dicano con esattezza. Per quello che ho visto io, c’è stata un’ottima risposta trasversale di pubblico: tanta gente è venuta a fare un giro, a curiosare, anche solo perché erano conoscenti… più persone di quelle che sono venute non so dove le avremmo messe. I taxi mi hanno detto che non hanno mai fatto così tante corse negli ultimi dieci anni, anche i servizi di car-sharing hanno registrato ottimi risultati. I dati sono mostruosi».

«Noi come Comitato Organizzatore e come Varese città penso che abbiamo fatto un’ottima figura, chi è venuto lo ha riconosciuto - conclude Frattini - Ci si è accorti subito che c’era tanta passione e tanto interesse, e molti hanno apprezzato questa cosa. Bisogna ringraziare tutti quelli che hanno lavorato, è stata una grandissima festa dello sport e una settimana bellissima».

«Attendiamo ora i dati di Camera di Commercio, ma di sicuro è andata benissimo».

Lorenzo D'Angelo

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: