Sport | 25 novembre 2021, 18:48

Kumite. Sono ben 14 gli atleti qualificati ai Campionati Itlaiani giovanili per il KC Savona

Kumite. Sono ben 14 gli atleti qualificati ai Campionati Itlaiani giovanili per il KC Savona

Domenica, 3 ottobre presso  il Palazzetto dello Sport di Loano, si sono svolte le qualificazioni regionali per le finali dei Campionati Italiani di Kumite della classe Esordienti (2008/2009), Cadetti (2007/2006) ed Assoluti (2004/1986); il Karate Club Savona si è presentato all’evento con 16 atleti e quattordici di loro hanno centrato il lasciapassare per Roma:

<multicol gutter="47" cols="2" dir="ltr" id="Sezione1">

- Assoluti

67 kg: Caleffi Alessio

 

- Cadetti

42 kg:Brignone Giorgia

52 kg: Pica Gian Lorenzo

70 kg:Magnani Riccardo

+70 kg:Testa Daniele

A questi si aggiungono i 4 cadetti qualificati di diritto: Genta Micol, Giordani Paola, Manca Perotti Beatrice, Odello Andrea.


- Esordienti

45 kg: Fiume Matilde

50 kg: Musso Roberta e Rossello Francesca

56 kg Pugliaro Irma

38 kg: Oddera Marco

43 kg: Basso Giacomo

48 kg: Genta Jacopo

58 kg: Domi Saimon

63 kg: Zamagni Mattia

Non qualificate Benerecetti Linda e De Santis Monia

 

</multicol>

Campionato Italiano Esordienti

Sabato 30 e domenica 31 ottobre presso il PalaPellicone di Ostia (Roma), si è svolta la finale nazionale del Campionato Italiano Esordienti Maschile e Femminile, alla quale hanno partecipato gli atleti nati negli anni 2009 e 2008 che avevano superato la fase di qualificazione regionale. Alla gara il Karate Club Savona si è presentato con 8 atleti che si sono ben comportati dimostrando grinta e capacità tecniche.

Fiume Matilde - 45 kg: vince nettamente i primi 3 incontri, battendo le due atlete (Umbria e Piemonte) più favorite a vincere il titolo, ma poi perde la finale di poule al giudizio arbitrale, in finale per il bronzo con un netto 5 a 0 e conquista una meritatissima medaglia al suo primo Campionato Italiano.

Genta Jacopo - 48 kg: cede in semifinale di pool al giudizio arbitrale e si deve accontentare del 7° posto dopo aver dominato i primi 3 incontri anche lui al suo primo campionato italiano.

Entrambi gli atleti con questa prestazione si aggiudicano la possibilità di partecipare ai Raduni della Nazionale Giovanile per la classe U14.


CAMPIONATO ITALIANO CADETTI

Fine settimana da incorniciare per il KCS, ai Campionati Italiani di Kumite Cadetti (2006/2007) che si sono svolti nel PalaPellicone ad Ostia Lido, sabato e domenica: 7 gli atleti in gara che hanno dimostrato tutto il loro valore portando a casa 3 medaglie e 2 settimi posti.

<multicol gutter="47" cols="2" dir="ltr" id="Sezione3">

Micol Genta (42 kg)

Andrea Odello (52 kg)

Paola Giordani (68 kg)

Settimo posto per Giorgia Brignone (42 kg) e Gian Lorenzo Pica (52 kg)

Il KCS nella classifica per Società Femminile

</multicol>

Andrea, Micol e Paola vincono anche la cintura nera e si aggiudicano anch’essi la possibilità di partecipare ai Raduni della Nazionale Giovanile nella classe U16.


L’avventura romana è cominciata subito bene: sabato 6 novembre Andrea vince in modo netto i primi 4 incontri, ma viene fermato in finale di poule, che gli avrebbe regalato la finalissima: uno 0 a 0 contro con l’amico/rivale Guido Squillante di Salerno che lascia l’amaro in bocca al giudizio arbitrale; rimane al savonese il diritto di combattere per la medaglia di bronzo. Andrea (classe 2007) ritrova concentrazione e fame di vittoria conquistando la medaglia di bronzo. Per Paola stessa storia, procede macinando successi fino alla finale di poule dove perde di misura con un’atleta piemontese che approderà alla finalissima; Paola affronta senza indugi la finale per il bronzo, conquistando con merito il gradino più basso del podio.

Domenica 7/11 la mattinata entra subito nel vivo, le atlete savonesi sono pronte al via, già esperte e in lizza per una possibile medaglia, Micol e Giorgia, scendono sul tatami nei 42 kg. Vincono il primo incontro, poi Giorgia deve arrendersi alla romana che conquisterà il bronzo. Micol invece procede la sua corsa verso la finale alla quale approda con sicurezza e serenità. In finale conduce un incontro perfetto dal punto di vista tattico e tecnico che le avrebbe regalo l’oro se una video review all’ultimo secondo non avesse decretato un punto all’avversaria. Argento importantissimo perché riconferma l’altissimo livello dell’atleta savonese: 3 campionati Italiani (2018,2019,2021) e tre medaglie, dopo numerosi successi stagionali nonostante la pandemia mondiale, centra l’obiettivo alla gara più importante dell’anno: non è da tutti continuare ad essere per tre anni consecutivi sul podio tricolore, la stoffa della Campionessa comincia a delinearsi.

cs

Ti potrebbero interessare anche: