Cronaca | 22 ottobre 2021, 07:11

Cinghiali a spasso per Imperia, l’assessore Gandolfo: “No alla proposta della Regione di catturarli con gabbie trappola”

Sempre più avvistamenti lungo l’Impero, il Caramagna, i rii Oliveto e Baitè e a Piani

Cinghiali a spasso per Imperia, l’assessore Gandolfo: “No alla proposta della Regione di catturarli con gabbie trappola”

A Imperia, ormai non si contano più le segnalazioni quotidiane di cinghiali nel torrente Impero, lungo il Caramagna, i rii Oliveto e Baitè: scendono dalle colline e invadono la città creando pericoli per automobilisti, scooteristi ma anche per chi a piedi, magari, accompagna il proprio cane a fare i bisogni. 

Il problema -dice l’assessore all’Ambiente Laura Gandolfo - è nazionale ed è di competenza della Regione e della Provincia, Enti coi quali mi sono già confrontata, ma incidendo sul nostro territorio non possiamo non farcene carico. La soluzione proposta dalla Regione è quella di mettere dei gabbioni, ma in questo modo se ne possono catturare solo uno per volta”. 

Al Parco urbano abbiamo fatto realizzare una gettata di cemento e installare una rete metallica per bloccare l’ingresso agli ungulati dal torrente Impero, ma non si possono certo fermare in questo modo dovunque, sull’Oliveto, Caramagna e Argine sinistro o Baitè. È quasi impossibile, anche perché scendono dalle colline”, conclude la Gandolfo.

Diego David

Ti potrebbero interessare anche: