Cronaca | 20 settembre 2021, 11:18

Rapinato in zona Cenisia: i cinque malviventi si danno alla fuga, ma due di loro vengono presi

Un uomo è stato aggredito dopo aver sorpreso la banda a spingere un'auto del car sharing con un vetro infranto

Rapinato in zona Cenisia: i cinque malviventi si danno alla fuga, ma due di loro vengono presi

Lo scorso venerdì, intorno alle 22, un cittadino italiano stava camminando in via Verzuolo quando si è imbattuto in un gruppo composto da cinque ragazzi che stavano spingendo un’auto a noleggio.

L’autovettura del carsharing aveva però un finestrino infranto, così l’uomo ha deciso di scattare alcune fotografie della scena col telefono, immaginando di assistere a una scena quantomeno sospetta. A quel punto l'uomo è stato accerchiato dal gruppo e, dopo essere stato minacciato se non avesse cancellato la foto, è stato colpito da uno dei giovani con una forte manata al petto. Dopodiché è stato rapinato di una collanina e di un braccialetto in oro.

A quel punto in tre si sono allontanati a piedi, lasciando lì l’auto. Altri due invece si sono dati alla fuga a bordo di un monopattino. Ma in breve - raccolte le testimonianze - gli agenti hanno rintracciato due dei sospetti mentre si trovavano all'incrocio tra corso Racconigi e corso Vittorio Emanuele II. I due giovani, italiani di 22 e 25 anni, corrispondenti alle descrizioni in possesso degli investigatori, hanno subito mostrato segni di insofferenza al controllo degli agenti. La vittima li ha riconosciuti senza ombra di dubbio e per loro è scattata la denuncia per rapina in concorso.

redazione

Ti potrebbero interessare anche: