Sport | 10 giugno 2021, 21:15

Il Rally di Alba scalda i motori: Langhe protagoniste per un evento che guarda in alto [FOTO E VIDEO]

Al castello di Grinzane la presentazione ufficiale della gara organizzata dal Cinzano Rally Team

Il Rally di Alba scalda i motori: Langhe protagoniste per un evento che guarda in alto [FOTO E VIDEO]

E’ ormai giunta alle battute finali l’attesa per l’edizione numero 15 del "Rally di Alba", terza tappa del Campionato Italiano Wrc valido anche per la Coppa Rally di Zona che a partire dalle ricognizioni in programma domani, venerdì 11 giugno, tornerà a fare delle Langhe il palcoscenico d’eccezione di una delle più attese prove del panorama motoristico nazionale.

A organizzare l’evento motoristico intitolato alla memoria di Silvio Stroppiana è il Cinzano Rally Team, che nel pomeriggio di oggi, giovedì, ha presentato la manifestazione nel corso di una conferenza tenuta al castello di Grinzane Cavour di fronte a un nutrito parterre di giornalisti e autorità tra le quali il presidente Aci Cuneo Francesco Revelli, il vicepresidente della Giunta regionale Fabio Carosso, i primi cittadini di Grinzane Gianfranco Garau e di Cherasco Carlo Davico, gli assessori albesi Emanuele Bolla, Marco Marcarino e Massimo Reggio col consigliere Daniele Sobrero, il team principal della Hyundai Motorsport Andrea Adamo (premiato dal Comune di Alba con una targa), l’ex pilota norvegese e campione del mondo 2003 Petter Solberg, con la moglie Pernilla Walfridsson, l'imprenditore cuneese Alessandro Gino, tra i concorrenti in gara per il Campionato Italiano.

GLI INTERVENTI



Qui i responsabili del Cinzano Rally Team hanno snocciolato i numeri di un’edizione che ancora una volta ha fatto il pieno di iscritti, con 189 equipaggi di dieci nazionalità ammessi alla griglia di partenza (230 le richieste di partecipazione giunte agli organizzatori), tra i quali numerosi nomi di primo piano dello scenario rallistico internazionale.
Piloti e scuderie che ancora una volta si misureranno sugli spettacolari tornanti delle Langhe con le tre impegnative prove speciali – i 14,5 km della Somano-Bonvicino, i 14,3 della Igliano-Paroldo e i 6,2 della Niella Bossolasco – che nella giornata di domenica 13 giugno verranno ripetute tre volte dagli equipaggi in gara, sino alla premiazione prevista ad Alba nel tardo pomeriggio.     

Grande quindi l’attesa per vedere di nuovo all’opera l’estone Ott Tanak, campione del mondo 2019, favorito d’obbligo sulla sulla i20 WRC navigata da Martin Jarveoja, e il giovanissimo figlio d’arte Oliver Solberg, presenze assicurate grazie alla partecipazione del team Hyundai Motorsport guidato dall'ingegner Adamo, che riconferma l’importante piano di lavoro coi suoi piloti per metterli sempre più in condizione di competere al massimo nei loro appuntamenti iridati.

A completare il terzetto di vetture della gara #RAPlus, “Il Valli” con Stefano Cirillo alle note, su una Ford Fiesta WRC, mentre favorito per il terzo atto del Campionato italiano WRC sarà il bresciano Luca Pedersoli, con Anna Tomasi, fresco vincitore del Rally in Salento con la Citroen DS3 WRC. Il pilota lombardo lo scorso anno corse con una Hyundai WRC “plus”, occasione imperdibile per lui, ma quest’anno guarderà “al sodo”, cercando l’allungo in campionato.

Cercherà invece il riscatto da un avvio di stagione sofferto il comasco Corrado Fontana, campione in carica, con alle note Nicola Arena sulla Hyundai i20 WRC. Cercherà il risultato d’effetto il blasonato pordenonese Luca Rossetti, con Fenoli, su un’altra Hyundai R5, medita grande performance e anche riscatto il piacentino Andrea Carella (lo scorso anno ritiratosi nelle prime battute), affiancato da Elia De Guio (Skoda Fabia). Correranno invece su strade amiche Alessandro Gino e Daniele Michi (anche loro con un Fabia), che vorranno dare continuità a un avvio tricolore scoppiettante, comprovato da un terzo posto provvisorio in classifica.

Attenzione poi alla nutrita schiera di Skoda Fabia, affidate a Ferrarotti-Grimaldi, Testa-Inglesi, Andriolo-Menegon e Liburdi-Colapietro, tutti capaci di salire con forza nei posti alti della classifica, così come lo spezzino Claudio Arzà, con al fianco la novità di Roberto Mometti sulla Citroen C3 R5. Sono tutti pronti a sparigliare le carte della classifica di campionato, che si sta avviando nella fase delicata del suo cammino.

Non mancheranno poi gli “occasionali”, coloro cioè che non inseguono lo scudetto ma inseguono il risultato secco e magari punti importanti per la Coppa di zona. Personaggi di alto profilo capaci di grandi performance come l’aostano Elwis Chentre, affiancato dal fido Florean (Skoda Fabia) oppure come l’astigiano Luca Cantamessa (con Lisa Bollito su una VolksWagen Polo), Jacopo Araldo, Patrick Gagliasso, il neivese Massimo Marasso, lo stesso vicepresidente della Regione Piemonte Fabio Carosso (Skoda Fabia per tutti), Stefano Giorgioni (Polo R5). Da tenere d’occhio sicuramente anche il toscano Federico Santini, ma attenzione anche a Marco Paccagnella e allo svizzero Oliver Burri e la sua Polo R5, che vorranno firmare qualcosa di importante.

Immancabile e piacevole presenza quella del sempreverde Roberto “Bobo” Benazzo, che si propone con una VW Polo N5, Manuel De Micheli con la più datata Peugeot 207 S2000 ed attenzione anche a Matteo Giordano e Marco Strata, entrambi su una Mitsubishi Lancer, mentre nella sempre frizzante classe S1600 farà il suo ritorno il blasonato aostano Marco Blanc.

Non mancheranno gli spettacoli e le prestazioni dei Trofei promozionali, presenti in grande forma ad Alba: il pavese Davide Nicelli ed il modenese di lungo corso Pier Verbilli che si sfideranno con le nuove Renault Clio Rally5 iniziando la seconda fase del Renault Clio Trophy Italia e sicuramente il divertimento in retrovia sarà assicurato dalle diverse Suzuki presenti, quarta prova del trofeo a loro riservato, con a capoclassifica Simone Goldoni sulla Swift Hybrid. A vivacizzare i duelli su strada ci penseranno anche altre importanti validità, come l’R Italian Trophy, l’N5 “open” e la Michelin Rally Cup.

Tra gli stranieri che hanno risposto alla chiama di Cinzano Rally Team ci sono anche il tedesco Albert II Von Thurn und Taxis, esponente di uno dei più antichi casati nobiliari tedeschi e grande estimatore delle gare italiane, Joshua McErlean e Pauric Duffy, lo sloveno Aljosa Novak con la Polo R5 e il turco Cukurova (Fabia), anche lui innamorato a tutto tondo delle “piesse” italiane.
Nutrita, infine, la quota “rosa”, con Monica Caramellino (Fabia R5), Sara Micheletti (208 R2), Alice Binello (Clio N3) e Laura Maria Galliano (205 Rallye).


IL PROGRAMMA DI GARA

VENERDI’ 11 GIUGNO
Distribuzione road book ore 08:00-15:00
ALBA - Piazza Medford - Palacongressi
Ricognizioni con vetture di serie
ore 10:00-12:30 e 14:00-16:30 (tutte le prove speciali + shakedown)

Centro accrediti per ritiro pass, targhe, numeri
ALBA — Corso Asti di fronte Burger King ore 15:00-21:00

Verifiche tecniche ante-gara per iscritti al CIWRC, R5, Wrc e Wrc Plus
ALBA - Piazza Medford c/o Parco Assistenza ore 19:30-21:30

SABATO 12 GIUGNO
Centro accrediti per team iscritti allo shakedown
CHERASCO - Via Industria ore 07:30-13:00

Verifiche tecniche ante-gara iscritti shakedown
CHERASCO - Via Industria ore 07:30-13:00

Centro accrediti per team non iscritti allo shakedown
ALBA - Corso Asti di fronte Burger King ore 8:00-13:00

Verifiche tecniche ante-gara per i non iscritti shakedown
ALBA - Piazza Medford c/o Parco Assistenza ore 8:00-13:00

Shakedown ore 08:00-13:00 e 14:00-18:00
CHERASCO - Fraz. San Bartolomeo

Partenza ore 19:31 - CHERASCO Via lndustria
Entrata riordino notturno ore 20:04

DOMENICA 13 GIUGNO
Uscita riordino notturno ore 07:01
Prove speciali
Arrivo ALBA - Piazza Cagnasso ore 18:35

Ezio Massucco - Videoservizio di Andrea Olimpi

Ti potrebbero interessare anche: