Cronaca | 07 aprile 2021, 14:37

Diciassettenne comprava la droga a Torino e la portava a Saluzzo: fermato dalla municipale

Fuggito dopo un controllo di polizia all'auto su cui viaggiava, il ragazzo è stato raggiunto in via Verdi, dove era rimasto intrappolato all'interno di un cantiere edile

Diciassettenne comprava la droga a Torino e la portava a Saluzzo: fermato dalla municipale

Una normale infrazione per non aver dato la precedenza a un altro veicolo è costata cara a un diciasettenne di nazionalità marocchina. Ieri pomeriggio, gli agenti del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale, di pattuglia in corso San Maurizio a Torino, si sono messi sulla scia dell’auto colta in fallo, un veicolo a noleggio con conducente e, poco più avanti, l'hanno fermata.

Tutto all'apparenza normale. Il conducente ha fornito chiarimenti agli agenti ma, dal finestrino posteriore, è spuntata una mano che ha lasciato cadere fuori dall'abitacolo una scatoletta della dimensione di un pacchetto di sigarette imballata con nastro adesivo, proprio sui piedi di un altro agente posizionato sul lato posteriore dell’auto.

Lo strano gesto ha insospettito i 'civich' che, dopo aver raccolto il pacchetto, hanno invitato il passeggero a scendere dall’auto e a fornire le proprie generalità.

Il giovane si è dato alla fuga e gli agenti si sono lanciati all'inseguimento del ragazzo. Dopo una breve corsa il diciassettenne, intrappolato all'interno di un cantiere edile in via Verdi, è stato bloccato mentre tentava di scavalcare una recinzione. Trasportato al Comando della Polizia Municipale di via Bologna per gli accertamenti di rito, i vigili hanno verificato che all'interno del pacchetto erano confezionati 100 grammi di marijuana.

In accordo con il PM di turno del Tribunale per i minorenni, il ragazzo è stato successivamente accompagnato a Saluzzo, in provincia di Cuneo, nella sua abitazione.

Gli agenti del Reparto Radiomobile con l'ausilio dell'unità cinofila della stessa Polizia Municipale e con il supporto dei Carabinieri di Saluzzo, hanno eseguito una perquisizione domiciliare a casa del minorenne. All'interno dell’abitazione l’ispezione ha dato esito negativo ma, mentre gli agenti si stavano congedando, i cani hanno fiutato qualcosa nel corridoio delle parti comuni e, nascosto dietro le tubazioni dell'acqua, hanno trovato un altro pacchetto, questa volta contenente 100 grammi di hashish.

Il giovane minorenne è stato quindi consegnato ai genitori e indagato a piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale.

redazione

Ti potrebbero interessare anche: