Cronaca | 24 ottobre 2020, 12:19

Il mondo sportivo della Valle Infernotto piange “Mecu” Vincenti, colonna portante del mondo calcistico locale

Aveva 68 anni. “Un uomo umile, con una grande passione per il calcio, che aveva coltivato fin da giovane seguendo il calcio dei grandi, ma soprattutto con un impegno operoso e costante”

Il mondo sportivo della Valle Infernotto piange “Mecu” Vincenti, colonna portante del mondo calcistico locale

Un grave lutto ha colpito l’Infernotto Calcio.  

E’ infatti mancato all’affetto dei suoi cari, degli amici, e dei compagni di viaggio del club di Bagnolo Piemonte e di Barge, DomenicoMecuVincenti 68 anni, bargese, e decano, anima e cuore della Società della Valle Infernotto della quale era attualmente Vice-presidente.

Da decenni era una colonna portante del mondo calcistico locale, prima nelle fila dell’AC Bagnolo e poi, dopo la fusione con la Società bargese, nell’ Infernotto calcio.

“Venerdì mattina – si legge nella nota dell’Infernotto Calcio – ci ha lasciati un uomo umile, con una grande passione per il calcio, che aveva coltivato fin da giovane seguendo il calcio dei grandi, ma soprattutto con un impegno operoso e costante a livello locale.     

Gioiva nel vedere i ragazzi dei nostri paesi avvicinarsi al gioco del pallone e ogni giorno dedicava molto del suo tempo a curare gli impianti. I campi sportivi, specie quelli di Via Campiglione a Bagnolo, erano per Mecu   una seconda casa: curava meticolosamente i tappeti erbosi e verificava che fosse sempre tutto in ordine per accogliere i ragazzi agli allenamenti e alle partite.

Aveva sempre un sorriso per tutti anche se, come un buon padre di famiglia, sapeva impartire regole e farsi voler bene da tutti”.

Una notizia terribile che ci ha sconvolto e ci lascia tutti increduli – le parole del presidente Chiaffredo Raviolo – lascia un vuoto incolmabile, lui che era icona e pilastro portante della nostra Società. Riferimento ed amico di intere generazioni di giovani calciatori, grande tifoso prima del Bagnolo Calcio e poi dell’Infernotto.

Alla famiglia siamo vicini in questo momento di dolore.  A lui, a nome di tutti i componenti del Consiglio, dei volontari e degli amici dell’Infernotto, un immenso “Grazie” per tutto ciò che ha fatto e che, da lassù, continuerà a fare per noi.

Tanti i messaggi di cordoglio da parte degli amici e dei colleghi di sport, accomunati dalla convinzione di aver perso   un esempio di vita, di umiltà e di impegno per gli altri.

Il funerale si svolgerà lunedì 26 ottobre, alle ore 15, nella parrocchia di Barge, dove domenica sera, alle ore 18.45, sarà recitato il rosario.

redazione

Ti potrebbero interessare anche: