Il Nazionale

Cronaca | 01 aprile 2024, 07:21

Pioggia e vento hanno spazzato la provincia: 136 mm a Verdeggia e l'Argentina ha superato il livello di guardia

Raffiche fino a 90 km/h con diversi alberi caduti. Per le prossime ore schiarite ma ancora raffiche e mare grosso. Tutti i dati della perturbazione

Pioggia e vento hanno spazzato la provincia: 136 mm a Verdeggia e l'Argentina ha superato il livello di guardia

E’ transitata la perturbazione che si è abbattuta nel corso della notte sulla nostra provincia. Come previsto dall’allerta gialla il ‘grosso’ della pioggia si è registrato tra ieri sera e le 5 di questa mattina, anche se qualche residuo potrebbe verificarsi ancora nelle prime ore della mattinata. L’allerta, lo ricordiamo, termina ufficialmente alle 8.

Diverse le quantità di pioggia cadute, con cumuli piuttosto importanti arrivati anche a 20 mm ogni ora. Poco prima delle 5 il torrente Argentina ha superato il primo livello di guardia, sia a Montalto Ligure che in località Merelli, a Taggia. In entrambi i casi, pur rimanendo importante la portata dell’acqua, i livelli sono rientrati sotto il livello di rischio. Anche gli altri maggiori corsi d'acqua stanno rispondendo alle piogge con livelli in salita ma ancora al di sotto delle soglie di guardia.

Il picco massimo della pioggia si è registrato a Verdeggia, frazione di Triora, con 136 millimetri, seguita da Pigna con 110 e la stessa Triora con 109: Quindi troviamo: Rocchetta Nervina e Pieve di Teco 102, Airole 101, Apricale 98, Montalto e Castelvittorio 89, Borgomaro e Bajardo 87, Dolceacqua 82, Ceriana e Nava 81, Pornassio 77, Seborga 71, Dolcedo 67, Ventimiglia 61, Pontedassio 57, Sanremo 47, Cipressa e Imperia 39.

Come detto tutti in aumento i livelli di fiumi e torrenti nella nostra provincia. L’Arroscia, nella zona di Pieve di Teco, ha raggiunto quota 2,9 ed è ora a 2,48 (ricordiamo le altezze di allerta gialla a 4 e rossa a 5). Il torrente Impero è arrivato a 1,34 mentre è ora a 0,77 (giallo a 1,7 e il rosso a 2,8). Il torrente Argentina a Montalto è arrivato a 5,66 ed è ora a 4,85 (livelli di allerta a 5 e 7); in località Merelli ha raggiunto quota 3,08 per poi scendere a 2,59 (livelli di 3 per il giallo, e 4,5 rosso). Il torrente Armea, a Sanremo, è salito a quota 0,99 nel corso della notte ed ora è sceso a 0,77 (allerta a 1,3 e 2). Il Nervia, a Isolabona è arrivato a 2,84 e adesso è sceso a 2,43 (livelli di guardia a 3,2 e 4,2) mentre a Dolceacqua è arrivato fino a 3,22 per poi scendere a 2,51 (giallo a 4 e rosso a 5). In crescita anche il Roya che, ad Airole, ha sfiorato il primo livello di guardia a 5,35 (giallo 5,40 e rosso a 7) mentre a Ventimiglia è a 1,64 (rosso a 2,5 e giallo a 3,5).

Ora l’attenzione si concentra sul vento e sul mare, che dovrebbero aumentare nel corso delle prossime ore. Già stanotte il vento ha spirato molto forte, raggiungendo i 90 km/h alle 3 a Ventimiglia, i 73 km/h a Sanremo intorno alle 4 e ad Imperia alla stessa ora. Circa 65 i km/h, sempre verso le 3 di questa notte, a Dolceacqua. Raffiche meno forti a Borgomaro e Pieve di Teco, con 55 e 49 km/h.

Le previsioni per la Pasquetta vedo un deciso miglioramento per le prossime ore, con ampie schiarite su tutta la nostra provincia. Gli amanti del barbecue e della gita fuori porta potranno quindi muoversi, facendo attenzione alle strade di montagna dove non sono da escludere lievi smottamenti di terreno.

Carlo Alessi

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: