Il Nazionale

Politica | 19 febbraio 2024, 12:49

Domenica di code nel ponente savonese, Isella (Nuova Grande Loano): "Situazione prevedibile, impreparazione insopportabile"

In tilt sia l'Aurelia che l'autostrada A10, tanti turisti e savonesi in movimento per le manifestazioni. "Poche le forze dell’ordine per strada, tanto il malcontento: urge un tavolo tra le istituzioni"

Domenica di code nel ponente savonese, Isella (Nuova Grande Loano): "Situazione prevedibile, impreparazione insopportabile"

Un incidente lungo la A10, unito ai comprensibili disagi per i festeggiamenti del Carnevale in diverse località, e la già precaria situazione del traffico nel ponente savonese ha vissuto l'ennesimo pomeriggio da incubo per chi doveva viaggiare in direzione Savona, al termine di un weekend quasi primaverile, non solo per le temperature ma anche per le presenze di turisti dal Nord Italia.

Code sull'autostrada, sulla via Aurelia, ma anche nelle vie interne: spesso strade strette e non adatte a grandi flussi di circolazione e quindi a rischio anche di incidenti o comunque all'eventualità di blocchi totali.

Una situazione ormai diventata insostenibile per il quale si è espressa così Luana Isella, consigliere di minoranza loanese: "Dopo un fine settimana dove si sapeva che di gente ne sarebbe arrivata nel ponente ligure, visto tra l’altro il grande successo del Carnevaloa per il quale mi congratulo con gli organizzatori, puntuale l’autostrada si è intasata, e l’Aurelia di conseguenza - ha sottolineato la capogruppo di Nuova Grande Loano - poche le forze dell’ordine per strada, tanto il malcontento: urge un tavolo tra le istituzioni, non si possono davvero sopportare queste situazioni di impreparazione".

"È necessario un tavolo di confronto tra tutti i gestori delle strade e la Prefettura - ha ribadito Isella, in passato titolare della delega alla viabilità in Provincia - la gente non può essere ostaggio dei cantieri quando si sa che un flusso di persone è atteso, come durante le manifestazioni di questo fine settimana. A tutto ciò si sommano anche i lavori lungo la tratta ferroviaria a Borgio, la gente già esasperata dalla situazione quotidiana, non è più predisposta a subire".

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: