Il Nazionale

Politica | 08 dicembre 2023, 06:48

Le ore astigiane della Meloni: ressa, selfie e vin brulé (e poche risposte ai giornalisti) [FOTO E VIDEO]

Dopo la firma dell'accordo al teatro Alfieri, la premier si è concessa una passeggiata tra i banchi del Magico Paese di Natale, assediata da chi

Le ore astigiane della Meloni: ressa, selfie e vin brulé (e poche risposte ai giornalisti) [FOTO E VIDEO]

Voleva concedersi una passeggiata normale, all'interno dei mercatini natalizi alla vigilia dell'Immacolata. E così ha fatto Giorgia Meloni, al termine della cerimonia di firma del piano di coesione sociale che l'ha vista protagonista al Teatro Alfieri. 

Normale per quanto, ovviamente, possa essere la passeggiata di un Presidente del Consiglio in mezzo ad una piazza affollata. Ovvero con una scorta imponente (composto sia dal suo staff di sicurezza di Palazzo Chigi che dalle diverse forze dell'ordine di Asti, coordinate dalle Prefettura) giornalisti alla ricerca di una dichiarazione e tante persone normali, in attesa chi per salutarla, chi per scattare un selfie.

E la premier è piuttosto abile nell'autoscatto (e non nutriamo dubbi su questo facendone, probabilmente, centinaia ogni giorno) tanto che più volte ha corretto chi voleva farsi immortalare con lei dando la giusta angolazione dello smartphone. 

Così ha fatto anche con i militanti di Fratelli d'Italia, in un fuoriprogramma (era già ritornata sulla macchina blindata per lasciare la piazza) che ha messo in affanno molti uomini della scorta. Ma che, dall'altra parte, ha regalato emozioni ai tanti compagni di partito astigiani accorsi oggi per salutarla.

Non si è sottratta al pubblico, in ogni caso, salutando e ringraziando lungo il tragitto quanti volevano vederla o semplicemente incoraggiarla sul difficile lavoro che sta svolgendo.  

Meloni si è fermata davanti alla casetta dell'Ana, per bere un bicchiere di vin brulé. Dopo aver ammirato alcune casette, si è recata allo stand di Coldiretti dove ad aspettarla c'era in sostanza l'intera Giunta Comunale, il presidente dell'associazione  Monica Monticone e il direttore Diego Furia,  Alla premier è stato offerto un panettone, accompagnato da un magnum di Altalanga. 

Più a bocca asciutta sono rimasti i giornalisti, molti di diverse testate nazionali. Durante la giornata astigiana, infatti, la Meloni non ha risposto a nessuna domanda, limitandosi solo ad un breve commento sull'importanza del patto firmato al Teatro Alfieri. La premier aveva già risposto - così è stato detto da alcuni membri dello staff- alle domande dei cronisti durante la sua tappa lombarda, in mattinata. 

 

 

Alessandro Franco

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: