Il Nazionale

Sport | 23 novembre 2022, 10:22

Aprile 2023 è troppo vicino: il Rally di Alba rinvia l'ingresso nel campionato europeo

Eccessivamente ristretti i tempi a disposizione del Cinzano Rally Team per organizzare la tappa nella finestra indicata dal Fia European Rally Championship. Intanto la manifestazione cambierà nome in Rally Regione Piemonte

Aprile 2023 è troppo vicino: il Rally di Alba rinvia l'ingresso nel campionato europeo

L’Asd Cinzano Rally Team è costretta a rinunciare alla validità per il FIA European Rally Championship ERC del 17° #RA Rally Regione Piemonte previsto per il 2023. La manifestazione sarà valida per il Campionato Italiano Assoluto Rally e per la Coppa Rally di Zona, come deciso dalla Giunta Sportiva Aci Sport e farà parte del Tour European Rally.

Nei mesi scorsi l’associazione sportiva, che sin dal 2001 organizza la gara di Alba, ha lavorato alacremente con la Regione Piemonte, con la Commissione Rally della federazione Aci Sport, fianco a fianco dei sindaci di Alba, Asti e Mondovì e assieme a tutto il territorio di Langhe, Roero e Monferrato con i suoi Paesaggi Vitivinicoli tutelati dall’UNESCO al progetto di portare il rally nell’Erc, tant’è che i contatti con il promoter e con la federazione internazionale erano arrivanti a un punto molto avanzato.

La necessità di inserire la prova piemontese nel mese di aprile 2023, unica data disponibile nel quadro degli eventi europei, si è rilevata troppo vicina nel tempo e purtroppo i pochi mesi disponibili non consentono alla squadra organizzativa di avere a disposizione periodo necessario alla corretta programmazione e realizzazione dell’evento.

Il Rally di Alba, che da quest’anno assume la nuova denominazione #RA Rally Regione Piemonte nell’ottica di avere un maggior respiro territoriale, ha sempre ottenuto ottime valutazioni sotto il profilo sportivo, dell’accoglienza e della visibilità e la manifestazione ha scalato tutti i gradini dei campionati nazionali, arrivando al massimo campionato tricolore.

Diversi campioni del mondo Rally e piloti impegnati nelle gare internazionali hanno voluto essere presenti alle edizioni più recenti del Rally, esprimendo giudizi lusinghieri sulla qualità del tracciato sulle colline piemontesi patrimonio UNESCO e sul clima di grande evento sportivo che si respira nei giorni della gara.

Ciò ha portato il promoter ERC a intavolare una serrata trattativa per aver la gara nel prestigioso campionato continentale. La Regione Piemonte ha subito risposto in modo positivo, inserendo la manifestazione tra i grandi eventi e sostenendola con un contributo pluriennale stabilito dall’art. 15 della Legge Regionale numero 18 del 2022. Federazione Aci Sport ha accolto e appoggiato la possibilità di avere una gara nel Mondiale WRC (Sardegna) e due gare nella serie ERC (Piemonte e Roma Capitale), situazione che andrebbe ad aggiungere ulteriore prestigio a tutto il movimento nazionale.

In vista di una edizione 2023 al massimo livello nazionale l’Asd Cinzano Rally Team ringrazia il promoter ERC e gli organismi interessati per il lavoro fatto fino a oggi e ringrazia tutti i sindaci dei Comuni interessati dal precorso nel territorio Langhe, Monferrato e Roero, le Amministrazioni provinciali, la Regione Piemonte, le Prefetture, le Questure, l’Automobile Club Cuneo, gli sponsor e i sostenitori della manifestazione, i volontari che si prodigano per il suo svolgimento per la collaborazione garantita in queste settimane che si amplierà e verrà definita in tutti i necessari dettagli nell’imminente futuro in vista dello svolgimento del 17° #RA Rally Regione Piemonte.

Redazione

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: