Il Nazionale

Politica | 21 settembre 2022, 16:06

Più torinesi potranno ottenere il bonus teleriscaldamento: la soglia Isee sale a 20mila euro. Ecco come ottenerlo

I nuclei fino a 4 persone potranno ottenere un aiuto massimo di 536 euro: 747 euro per le famiglie numerose

Più torinesi potranno ottenere il bonus teleriscaldamento: la soglia Isee sale a 20mila euro. Ecco come ottenerlo

Il caro-bolletta spaventa i cittadini, ma per l'inverno 2022-2023 c'è una buona notizia: più torinesi potranno infatti richiedere il bonus Iren per pagare il teleriscaldamento. Potranno ottenere uno sconto in bolletta le famiglie con un Isee fino a 20mila euro, contro i 12mila euro attuali

Lo Russo incontra i teleriscaldati

Un annuncio che arriva dopo che questa mattina il sindaco Stefano Lo Russo ha incontrato i residenti delle Vallette, che in questi mesi hanno più volte protestato contro gli aumenti vertiginosi legati all'accensione dei termosifoni. Rincari determinati anche dal fatto che teleriscaldamento, nonostante i benefici ambientali legati alla riduzione di emissioni, non ha ancora beneficiato delle agevolazioni fiscali messe in campo dal Governo.

Gli importi

Il bonus di Iren del prossimo inverno prevede un importo massimo di 747 euro per i nuclei con più di quattro componenti e di 536 euro per quelle sino a quattro componenti. Inoltre per contribuire alla situazione di crisi energetica, per i cittadini che conseguiranno un risparmio nei consumi di almeno il 10% nel periodo ottobre 2022 – dicembre 2023, la soglia ISEE per accedere al bonus verrà alzata a 25.000 euro.

Tempi e modi per ottenere il bonus

I clienti che hanno ottenuto il bonus per la stagione termica 2021/22, non devono ripresentare la domanda per l'inverno 2022/23: nel loro caso basterà compilare una più rapida autodichiarazione in cui confermano che sono ancora in possesso dei requisiti. Le domande per il beneficio potranno essere presentate a partire da novembre 2022 fino a gennaio 2023. Per intercettare il maggior numero di cittadini, saranno attivati ulteriori punti di informazione mobili in piazze e mercati.

Cinzia Gatti

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: