Il Nazionale

Sport | 31 luglio 2022, 18:19

FOTO - Arrivederci Schiranna: si chiude il mondiale dei record, delle medaglie italiane (e varesine) e della gente

La kermesse iridata under 19 e under 23 di Varese va in archivio con numeri da sottolineare. Quelli sportivi, con l'Italia a dominare nel medagliere, e quelli organizzativi: oltre 15 mila persone hanno raggiunto il Lido, circa 25 mila i pernottamenti

FOTO - Arrivederci Schiranna: si chiude il mondiale dei record, delle medaglie italiane (e varesine) e della gente

Non solo le gioie varesine (leggi qui, qui e qui): per tutta la nazionale italiana è stata un'altra giornata da ricordare quella di oggi alla Schiranna.

Il bilancio delle finali under 19 si chiude per gli azzurri con 2 ori, sei argenti e un bronzo, un bottino che vale il secondo posto nel medagliere della specifica categoria, dietro la Grecia.

Scritto degli argenti “di casa” conquistati da Margherita Fanchi, Caterina Monteggia, Lorenzo Fanchi, Aurora Spirito e Maichol Brambilla, l’Italia è salita sul grandino più alto del podio con Marco Prati (SC Ravenna), che ha dominato il singolo maschile, e con il quattro senza femminile di Giorgia Sciattella (RCC Tevere Remo), Lucrezia Monaci (CC Aniene), Benedetta Pahor (CC Saturnia) e Elisa Grisoni (SC Lario).

In rimonta arriva invece la medaglie d’argento di Angelica Erpini e Francesca Rubeo (CC Aniene) nel doppio femminile. L’unico bronzo di giornata va ad appannaggio di Marco Dri (SC Canoa San Giorgio) e Marco Selva (SC Cernobbio) nel doppio maschile.

Nel medagliere generale, ovvero la somma di under 23 più under 19, l’Italia non ha avuto rivali: 8 ori, 8 argenti e 3 bronzi. 310 le regate disputate con l’attenzione e il tifo inevitabilmente rivolti allo spettacolo delle Finali A (distribuite negli ultimi tre giorni) che hanno consegnato le 108 medaglie previste, lanciando 36 equipaggi nella storia del canottaggio mondiale con le rispettive medaglie d’Oro.

Ma il successo della manifestazione della Schiranna non è stato solo agonistico: Varese, agli occhi del mondo, ha dimostrato di essere ancora una volta all’altezza. Ed è piaciuta: quasi diecimila persone hanno gremito le tribune e altre cinquemila hanno partecipato all’evento. Imponente anche il seguito dei media: oltre cento tra giornalisti e fotografi provenienti da tutto il mondo hanno garantito una massiccia copertura dell’evento. Da una prima stima oltre 25mila pernottamenti infine registrati in tutta la provincia, a generare un notevole indotto per l’economia turistica.

Redazione

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: