Il Nazionale

Sport | 14 maggio 2022, 08:20

Calcio. Il rammarico di Enrico Vella: "Quattro anni fuori dal giro, forse faccio ombra a qualcuno?"

Calcio. Il rammarico di Enrico Vella: "Quattro anni fuori dal giro, forse faccio ombra a qualcuno?"

E' un post ricco di rammarico quello pubblicato ieri sera da Enrico Vella.

La bandiera della Sanremese, volto a dir poco conosciuto anche nel comprensorio calcistico savonese e nell'intero panorama nazionale grazie alle esperienze da calciatore con le maglie di Samp, Atalanta e Lazio, ha infatti affidato al proprio profilo facebook una propria riflessione sulle possibili motivazioni che lo hanno visto di fatto esiliato dalla panchina nelle ultime quattro stagioni:

"Allenare nelle prime squadre e nei settori giovanili - ha esordito Vella - è sempre stata una mia grande passione, ma ormai da 4 anni sono fuori dal giro e questo perché forse faccio ombra a qualcuno...

Chi mi conosce sa bene che ho sempre dato tutto in qualsiasi società nel quale ho esercitato, stando sempre al mio posto, senza mai calpestare i piedi a qualcuno e rispettando le direttive societarie. Forse da fastidio il mio trascorso a livello professionistico?!... eppure non ho mai fatto pesare a nessuno, (giocatori, dirigenti e presidenti) il mio vissuto calcistico, mettendomi sempre a disposizione del collettivo.

A 64 anni, sia nel contesto tecnico che dirigenziale, si dovrebbe essere all'apice della maturità, ma più passa il tempo e più l'inattività che sto vivendo mi sta facendo passare la voglia di rimettermi in gioco, evidentemente il mio cognome dà fastidio a buona parte degli addetti ai lavori, dato che, non riesco a capacitarmi di come sia possibile che nessuna società della provincia di Imperia, nel quale sono ritornato a vivere da 7 anni, non mi voglia prendere in considerazione o per una panchina o per un ruolo dirigenziale, sia nel contesto delle prime squadre sia nel contesto del settore giovanile.

Da parte mia, forse sarebbe il caso di continuare a fare finta di nulla e di rammentare quei meravigliosi ricordi che ho avuto la fortuna è la capacità di vivere sia a livello professionistico che dilettantistico, dato che, molto probabilmente, nel mondo del calcio non c'è più spazio per me..."

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: