Cronaca | 14 gennaio 2022, 18:44

Aggressioni ragazze al Duomo, niente fermo ma il giovane torinese resta in carcere

Ora gli atti passano al tribunale di Milano. I legali: "Adesso ci difenderemo dalle accuse"

Aggressioni ragazze al Duomo, niente fermo ma il giovane torinese resta in carcere

Resta in carcere il giovane arrestato a Torino dalla polizia nell'inchiesta sulle aggressioni ad alcune ragazze in piazza Duomo a Milano durante i festeggiamenti di Capodanno.

Non convalidato il fermo

Il Gip non ha convalidato il fermo ritenendo che non vi fossero i presupposti. Però ha accolto la richiesta di misura cautelare presentata dalla Procura. Ora gli atti passano al tribunale di Milano competente per territorio, per la conferma dell'ordinanza. 

Difesa soddisfatta

"Siamo soddisfatti per la mancata convalida del fermo. Ora ci difenderemo dalle accuse". Questo è il primo commento dell'avvocato Stefano Comellini che, insieme al collega Giorgio Papotti, assiste il giovane torinese indagato per le aggressioni alle ragazze in piazza del Duomo. "Accogliendo le nostre argomentazioni il giudice ha riconosciuto l'assenza dei presupposti per il fermo. I reati per i quali si procede prevedono pene molto alte, per questo è stata spiccata un'ordinanza di custodia in carcere. Ma ci difenderemo".

Gli avvocati avevano insistito sull'assenza del pericolo di fuga. Al giudice, stamani, il giovane aveva anche fatto presente che sta seguendo delle cure per le lesioni riportate in un incidente stradale, non provocato da lui, lo scorso dicembre.

redazione

Ti potrebbero interessare anche: