Eventi e Turismo | 20 settembre 2021, 10:32

Nel fine settimana l’84esima Sagra dell’Uva Quagliano di Costigliole Saluzzo

Protagonisti i produttori del celebre vino della collina costigliolese, le tipicità della zona e la fiera in centro paese. In programma concerti, spettacoli e laboratori per famiglie. Novità 2021: la mostra allestita a palazzo la Tour

Nel fine settimana l’84esima Sagra dell’Uva Quagliano di Costigliole Saluzzo

Costigliole celebra il Quagliano, il vino Doc della collina costigliolese prodotto nello spicchio di terra a ridosso delle colline della frazione Ceretto.

Prodotta da un vitigno autoctono del Saluzzese, l’uva Quagliano matura intorno la metà di settembre e viene declinata in tre tipologie: secco, spumante o mosto parzialmente fermentato.

Costigliole è terra da vino fin dai tempi antichi, come recentemente appurato dalle scoperte nell’area archeologica della villa romana di epoca augustea alle porte del paese. Oltre ad essere un posto tappa verso la via delle Gallie, all’interno della villa-azienda agricola romana, sono stati rinvenute tracce di un impianto per la produzione di olio e vino.

Nonostante i tempi difficili, che hanno costretto a sospendere in tutto il circondario diverse manifestazioni, il Comune e la Pro loco hanno coraggiosamente deciso di allestire anche questa 84esima edizione che, pur in forma ridotta e nel pieno rispetto delle norme in materia di sicurezza sanitaria, mantiene comunque inalterata tutta la sua tipicità.

IL PROGRAMMA

Sabato 25, domenica 26, lunedì 27 settembre e sabato 2 e domenica 3 ottobre, dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00 (lunedì solo pomeriggio), l’associazione Attivamente propone presso Palazzo La Tour un’esposizione di pittura, curata da Fabio Brambilla, e di fotografia, curata da Sergio Casalone. Consigliata la prenotazione (Monica: 333.4062819 – Roberto: 335.5701721). Green Pass obbligatorio.

Domenica 26 settembre

Ore 9: nella strada centrale del paese si snoderà il mercatino dei prodotti tipici e di artigianato locale.

Ore 10: celebrazione Santa Messa presso la Chiesa Parrocchiale “Santa Maria Maddalena”; apertura della “Scatolata” con ricchi premi per tutti.

Dalle ore 11.30: inaugurazione della “84esima Sagra regionale dell’Uva Quagliano”, con la partecipazione del gruppo bandistico “Santa Cecilia” di Costigliole Saluzzo; apertura del banco orto-frutticolo allestito dall’Associazione turistica Pro loco Costigliole Saluzzo; cerimonia di consegna delle borse di studio comunali per l’anno scolastico 2020/21; premiazione dei costigliolesi meritevoli in ambito sportivo; degustazione di vino Quagliano e dei prodotti tipici della nostra terra: dolci, frittelle e caldarroste, a cura della Pro Loco Ceretto.

Dalle ore 14.30 alle ore 18.30: l'associazione Portofranco presenta “Costruiamo insieme il nostro futuro”, presso “Il cortile” (ex casa Bues), in via Vittorio Veneto 95. Prevista visita agli stand e sperimentazione dei laboratori per giovanissimi.

Dalle ore 15 alle ore 19: intrattenimento musicale a opera di “Paolo, Aberto e la band” che suona dal vivo e offre musica da ballo, liscio, anni ’60, balli di gruppo e musica occitana. Spettacoli di magia e intrattenimento da strada a opera di Clown Comizio. “La Fabbrica dei Suoni” curerà laboratori musicali per i bimbi dai 6 agli 11 anni, dalle 15 alle 16 (per i 3-6 anni) e dalle 16 alle 18. Dove: nel giardino degli Alteni, a Palazzo La Tour (attività condotte nel rispetto delle norme anti Covid, prenotazione telefonica consigliata presso al numero 0175.567840).

Domenica 3 ottobre

Ore 12: Pranzo dei produttori. Momento conviviale conclusivo presso “Trattoria Siule Mole”, con premiazione dei produttori di vino e frutta dell’84esima Sagra.

I PRODUTTORI

Protagonisti della Sagra, che mantiene giustamente la sua anima di festa popolare, saranno i produttori locali del Quagliano e delle altre specialità agroalimentari locali, pronti a raccontare le caratteristiche dei loro vini e offrire degustazioni.

Gli stessi si ritroveranno, la domenica successiva, per il pranzo conclusivo in cui riceveranno gli attestati di partecipazione al ristorante “Siule mole”. Sempre domenica nel cortile di ex casa Bues l’associazione Portofranco proporrà la visita agli stand e sperimentazione dei laboratori per giovanissimi.

NOVITÀ 2021: LA MOSTRA

La novità di quest’anno è l’esposizione curata dall’associazione Attivamente a Palazzo Sarriod de La Tour, in cui si potranno ammirare già da sabato le opere di Fabio Brambilla e fotografie artistiche di Sergio Casalone. Ingresso con Green Pass e prenotazione ai numeri 333-4062819 e 335-5701721).

GLI STUDENTI E GLI SPORTIVI PREMIATI

Gli studenti costigliolesi che hanno raggiunto ottimi risultati sui banchi di scuola e che domenica, in occasione della cerimonia inaugurale, saranno premiati sul palco con le Borse di studio 2021 sono: Nicolas Bianco, Annalisa Capellino, Elisa Carignano, Nicolò Colombero, Camilla Fichera, Giacomo Garraffa, Virginia Giordanino, Noemi Luca, Luca Molinengo, Gabriele Parisi, Alessandro Perrone, Marco Perrone, Rebecca Peter, Alessia Pittavino, Leonardo Rinaudo, Noemi Sclerandi, Micaela Sordello, Matteo Tarantino.

A ricevere il riconoscimento come sportivi costigliolesi dell’anno saranno: Ramona Bertaina (seconda al campionato provinciale e regionale campestre), Mauro Biglione (campionato italiano campestre staffetta 4x200, campione italiano strada 5000 metri con record italiano master 50) e Fabio Roera (secondo al campionato regionale di nuoto 50 metri dorso).

IL PUNTO INFORMATIVO CSEA

Il consorzio Servizi Ecologia e Ambiente sarà presente alla Sagra dell’Uva con banchetto informativo. Al suo interno, nella giornata di fiera, sarà possibile fare domande e avere chiarimenti sulla raccolta rifiuti: modalità e tempi di conferimento, tariffe, differenziata, altri servizi.

IL BENVENUTO DEL SINDACO NASI

Cari concittadini,
anche quest'anno ci accingiamo a vivere i festeggiamenti della Sagra dell’Uva.

Con gioia porto il mio saluto e quello di tutta l'amministrazione comunale, che mi onoro di guidare, a tutti voi ed in special modo a quanti si prodigano per la riuscita di questa importante e sentita ricorrenza. La Sagra dell’Uva a Costigliole Saluzzo evoca in noi il senso delle origini, delle tradizioni, delle usanze che connotano in tutta la loro originalità, la nostra identità civile, storica e anche religiosa.

Proprio in un momento di grosse difficoltà sociali, sanitarie, economiche e scoramento sociale, come quello che stiamo attraversando, bisogna tendere al recupero della nostra identità, in tutte le sue espressioni. La riscoperta di un senso civico di appartenenza e la fede infondono in noi coraggio e fiducia nel domani.

Le feste paesane devono ritornare ad essere occasione di aggregazione e di valorizzazione della nostra terra giacché esse conservano aspetti che le rendono, in maniera oggettiva, uniche nel territorio.

Invito, dunque, voi tutti a vivere questo importante evento con concordia e serenità, esaltando le nostre tradizioni, i nostri prodotti agricoli (frutto dei doni di nostro Signore e della fatica degli uomini) ed anche il sano divertimento. La condivisione autentica dei valori nelle feste in famiglia e la cultura dell'accoglienza verso quanti tornano nel paese d'origine per la Sagra dell’Uva sono tratti della nostra comunità e del suo radicamento al territorio.

Il mio personale ringraziamento va alla Pro loco di Costigliole Saluzzo che si è fatta carico dell’organizzazione e delle responsabilità che ne derivano.

Ringrazio i cittadini che collaborano intensamente alla riuscita della festa contribuendo a non disperdere un patrimonio di tradizioni popolari di ineguagliabile bellezza.

Vi giunga il mio saluto e l'augurio di buona festa.

Il sindaco, Fabrizio Nasi

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: