Cronaca | 20 settembre 2021, 07:08

Chiude in anticipo la tenuta 'Il Capitolo' di Quarto dopo la sanzione della polizia per assembramento

I titolari: "Le persone erano meno della metà, 700 non ci sarebbero mai state, l’intervento delle forze dell’ordine è stato corretto

Chiude in anticipo la tenuta 'Il Capitolo' di Quarto dopo la sanzione della polizia per assembramento

Sono amareggiati i titolari della tenuta 'Il Capitolo', bella location a Quarto d'Asti, dopo che, nella notte tra venerdì e sabato, la polizia, insospettita per il grande numero di auto nei pressi, ha trovato, secondo quanto riportato da una nota stampa ufficiale, 700 giovani assembrati e senza mascherine.

"Erano molte è vero - confermano i gestori della struttura - ma 700 persone, anche volendo, da noi non ci sarebbero mai state".

Le volanti, nella notte tra venerdì e sabato scorso, avevano notato un' anomala presenza di autovetture parcheggiate a bordo strada, con numerosi giovani che si dirigevano verso la tenuta.

Alle domande degli agenti i giovani hanno spiegato di essere diretti ad una fesa privata e, dirigendosi verso il locale hanno trovato di fatto una serata di intrattenimento musicale con circa 700 giovani assembrati e senza mascherina "sia all'interno, riferiscono dalla Questura, che nelle pertinenze esterne".

Sono state così richieste altre volanti e l'intervento della municipale per la sicurezza del traffico e viabilità.

Al legale rappresentante della  tenuta è stata contestata una sanzione amministrativa pecuniaria e la misura accessoria della chiusura temporanea del locale per 5 giorni,  per grave violazione della normativa anti covid.

"Sebbene i numeri riportati fossero abbondantemente sovrastimati rispetto alla realtà, spiegano ancora dal Capitolo - è stata comunque una circostanza inattesa che ha trasceso le nostre aspettative oltre che le nostre capacità di gestione. Il nostro è un progetto di accoglienza estiva che sarebbe, in ogni caso, giunto a conclusione con la fine di settembre. In ragione di ciò è ragionevole pensare che anticiperemo la data di chiusura. Per quanto non sia stata un’esperienza entusiasmante, l’intervento delle forze dell’ordine è stato corretto e doveroso., nell’esercizio delle loro funzioni facendo rispettare delle regole discutibili".

E così la struttura chiude con qualche giorno di anticipo rispetto a quella prevista di fine settembre.

Betty Martinelli

Ti potrebbero interessare anche: