Cronaca | 13 gennaio 2021, 15:20

Fallimento ex Mondomarine, lavoratori pronti a costituirsi parte civile nel processo e richiedere un risarcimento

Dopo gli arresti del marzo 2020, sviluppi nelle indagini della Procura, coinvolto l'ex presidente Falciai

Fallimento ex Mondomarine, lavoratori pronti a costituirsi parte civile nel processo e richiedere un risarcimento

Si costituiranno come parte civile nel processo e richiederanno un risarcimento economico gli oltre 60 lavoratori e le ditta artigiane che hanno lavorato o che hanno avuto a che fare con Mondomarine.

Nel marzo dell'anno scorso erano stati arrestati dalla guardia di finanza per il reato di bancarotta fraudolenta e per reati fiscali in merito al fallimento degli ex cantieri savonesi, l'ex amministratore di fatto Roberto Zambrini e Antonio Turiano, imprenditore e costruttore brianzolo oltre agli ex amministratori Carlo Samuele Pelizzari e Paolo Formaglio (per quest'ultimi erano scattati gli arresti domiciliari).

La Procura di Savona avrebbe inoltre allargato il fascicolo per concorso nel falso in bilancio e concorso in truffa, indagando anche l'ex presidente Alessandro Falciai. Sarebbero coinvolti anche il responsabile amministrativo Maurizio Lisiero, Giuseppe Di Lorenzo e i tre membri del collegio sindacale Enrico Amodeo, Francesco Romano e Stefano Farina.

Le fiamme gialle dopo i 4 arresti di marzo, avevano proceduto al sequestro preventivo, presso istituti di credito e Agenzia del Territorio di diverse province, di disponibilità finanziarie, beni mobili ed immobili per oltre 12 milioni di euro.

L’indagine, avviata nel 2017 a seguito della procedura di concordato preventivo richiesto dalla società (conclusasi con la dichiarazione di fallimento emessa dal Tribunale di Savona), ha consentito di accertare la sottrazione fraudolenta di ingenti somme di denaro dalle casse societarie, trasferite su conti esteri riconducibili ai soggetti coinvolti, anche attraverso l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti.

Erano state anche contestate condotte di autoriciclaggio e la falsificazione dei bilanci. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: