Sport | 11 gennaio 2021, 08:00

Ligue 1: Lione campione d’inverno, Monaco quarto, ma il Nizza è sempre più giù

Solo un pari per i rossoneri col Metz, mentre il Monaco gioca forse la sua migliore gara del campionato con l’Angers. Finito il girone di andata, Nizza maggior delusione

Ligue 1: Lione campione d’inverno, Monaco quarto, ma il Nizza è sempre più giù

Innanzi tutto onore e merito al Lione che si aggiudica l’effimero titolo di campione d’inverno, nonostante abbia pareggiato l’ultimo incontro del girone di andata sul difficile terreno del Rennes.
Il campionato di Ligue 1, fino ad ora, si è mostrato estremamente liquido, con molte squadre racchiuse in pochi punti e continui capovolgimenti della situazione.

Si giunge, così, alla fine del girone di andata con un’altra sorpresa: il Monaco, che sicuramente non ha disputato, fino ad ora, un torneo degno dei propri “quarti di nobiltà” si piazza al quarto posto, un risultato sicuramente inaspettato fino a poche settimane fa.

Al secondo e terzo posto, appaiati, troviamo due “veri” mattatori, il Paris Saint Germain, grazie anche alle reti dell’ex juventino Kean (sesto assoluto con 9 reti in una classifica “comandata” da un altro atleta del Paris Saint Germain, Mbappé con 12 realizzazioni) e il Lille, squadra di vertice ed ancora in lizza in Europa League.

Per “trovare” il Nizza, che non riesce a togliersi i cerotti dalle troppe ferite e a guarire le sue mille ammaccature, occorre scendere di 17 punti dal vertice, onestamente una distanza che pare incolmabile anche in un torneo nel quale molto cambia con estrema velocità.

Dall’altra parte della classifica, Nimes e Lorient sono sempre più sole all’ultimo posto, mentre il Digione, grazie a qualche buon risultato, ha agguantato il terz’ultimo posto che almeno assicura uno spareggio-salvezza. Poco sopra Nantes, Saint Etienne, Strasburgo e Reims, racchiuse in un fazzoletto di pochi punti. Anche “in basso” la situazione è in piena evoluzione e non è facile immaginare se al termine del girone di ritorno le cose rimarranno così.

Venendo alla diciannovesima giornata, spicca il pareggio imposto dal Digione al Marsiglia, un risultato a reti inviolate che allontana l’Olimpique dalle posizioni di vertice, anche se la squadra deve ancora recuperare due gare.

Il Monaco ha convinto e nettamente battuto l’Angers, mentre il Nizza, che ha condotto l’incontro per buona parte della gara, si è fatto raggiungere dal Metz, squadra non certo irresistibile.

Vittorie “di routine” per il Paris Saint Germain sul Brest e per il Lille a Nimes, mentre desta sorpresa la sconfitta interna del Lens ad opera dello Strasburgo. Il pareggio tra Rennes e Lione ci sta tutto per le indubbie doti di entrambe le formazioni.

Il Montpellier, invece, viene costretto al pareggio interno dal modesto Nantes, mentre il Bordeaux appesantisce ancor di più la posizione del Lorient battendolo sia pure con qualche difficoltà. Completa il tabellino la “preziosa” vittoria interna del Reims sul Saint Etienne, in una gara tra squadre “inguaiate”.

Il prossimo turno, il ventesimo, sarà anche il primo del girone di ritorno e si giocherà tra venerdì 15 e domenica 17 gennaio.

A dar fuoco alle polveri, venerdì 15 gennaio, sarà il derby del Mediterraneo tra il Montpellier ed il Monaco, una gara con importanti risvolti di classifica.
Altro derby, sabato 16 gennaio, tra il Marsiglia e il modesto Nimes, mentre il Paris Saint Germain viaggerà alla volta di Angers.

Tutte le altre gare si disputeranno domenica 17 gennaio con il Nizza che riceverà il Bordeaux, il Lione che se la vedrà col Metz, il Rennes che scenderà in campo a Brest ed il Lille che riceverà il Reims.
Completano il tabellino Lorient – Digione, Nantes – Lens e Strasburgo – Saint Etienne, forse l’incontro con maggior pathos.
 

Per i risultati della diciannovesima giornata clicca qui

Per la classifica generale clicca qui  


Per il calendario della ventesima giornata clicca qui

 


 




Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche: