Politica | 25 settembre 2020, 12:20

Regionali 2020: exploit per Fratelli d’Italia in tutta la Val Varatella. Il presidente di circolo Roberto Bianco fa svettare i candidati Distilo e De Stefani

I numeri si sono rivelati premianti in tutta la provincia ma in modo particolare è nel comprensorio Borghettino-Toiranese che si vede il radicamento sul territorio di questa realtà politica

Regionali 2020: exploit per Fratelli d’Italia in tutta la Val Varatella. Il presidente di circolo Roberto Bianco fa svettare i candidati Distilo e De Stefani

Come annunciato ieri su Savonanews, in Regione i giochi sono ancora tutti aperti. Il voto si è concluso lunedì ma con la nuova legge elettorale la formula tecnicamente definita “calcolo dei resti” potrebbe regalare ancora importanti sorprese. Uno scossone non da poco infatti coinvolgerebbe proprio la provincia di Savona, che perderebbe un candidato della Lega costretto a non sedere in consiglio a favore di un candidato di Fratelli d’Italia.

Proprio Fratelli d’Italia ha rappresentato, in questa tornata elettorale, la vera grande rivelazione in tutta la provincia. I numeri rivelati dalla piattaforma telematica “Eligendo” del Ministero degli interni parlano da soli: in provincia di Savona, su oltre 74600 voti a tutta la coalizione guidata da Giovanni Toti (vincitrice con il 59% nel Savonese), oltre 12mila sono andati a Fratelli d’Italia che si assesta sul 10,4%. Exploit per il presidente del consiglio comunale di Albenga Diego Distilo che guida la lista dei candidati con oltre 1100 preferenze, un “debutto” in Regione fatto di numeri elevati per un candidato giovane, già conosciuto nel comprensorio ingauno e cerialese ma di certo nuovo a un’esperienza di portata regionale.

Ottimi risultati anche per l’avvocato Barbara De Stefani, discendente da una storica e conosciuta famiglia di balneari borghettini, una donna pratica e pragmatica che ha sempre svolto un ruolo politico “di servizio”, all’interno di alcune tra le realtà socioeconomiche di riferimento della provincia (ricordiamo che è nel consiglio di amministrazione di Servizi Ambientali).

Nello specifico, Toirano e Borghetto Santo Spirito sono tra i Comuni che hanno fatto registrare la maggior “forbice” in positivo: i due nomi di Distilo e De Stefani si sono rivelati trainanti e nella sola Toirano i voti a Fratelli d’Italia sono balzati da 96 della scorsa tornata elettorale a 194, praticamente raddoppiati. A Toirano FdI è cresciuta dal 5,86 al 15,35% e a Borghetto dal 6,24 al 14,73% (più che raddoppiata, quasi triplicata).

In Liguria purtroppo è ancora poco radicata l’abitudine di esprimere una preferenza oltre a barrare il simbolo della lista: una buona pratica indispensabile per ottenere, oltre all’elezione del proprio schieramento politico di riferimento, anche una rappresentanza del proprio territorio. Distilo e De Stefani sono riusciti a entrare con decisione anche in questo campo, consentendo a FdI di registrare una percentuale di preferenze del 55,2% su Toirano e del 42,5% su Borghetto Santo Spirito.

Ciò si è tradotto in una lieve flessione persino per Angelo Vaccarezza, candidato di punta e “top player” di tutta la coalizione di centrodestra, molto conosciuto nel loanese.

Queste cifre sono il riflesso del lavoro svolto, non solo in campagna elettorale, da Roberto Bianco, presidente del Circolo Val Varatella di Fratelli d’Italia. Bianco è già molto apprezzato come consigliere capogruppo della lista “Toirano – Non solo centro” che svolge un’opposizione di taglio molto “civico”: senza polemiche, senza toni urlati ma di controllo del territorio e dell’operato della maggioranza in base al dialogo e al costante e reciproco confronto sia con i cittadini, sia con la giunta. E l’attività svolta a livello comunale e comprensoriale sta portando anche a evidenti risultati di crescita di tutta la sua forza politica in un’ottica di respiro provinciale. Qualora il computo dei resti vedesse entrare un savonese di FdI in Regione, sarebbe proprio il primo di lista Diego Distilo, grazie anche alla crescita ottenuta in tutti i centri urbani circostanti al Varatella.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: