Cronaca | 18 settembre 2020, 21:01

Processo per stalking a Cuneo, la ex moglie: “Lo incontro spesso e ho paura. Ho cambiato le mie abitudini per evitarlo”

L’uomo è accusato di stalking aggravato da parte dell’ex moglie

Processo per stalking a Cuneo, la ex moglie: “Lo incontro spesso e ho paura. Ho cambiato le mie abitudini per evitarlo”

I due si erano conosciuti nel 2007 e nel 2015 lei, incinta del secondo figlio, aveva chiesto la separazione in seguito alle aggressioni perpetrate dell’ex marito.

I fatti contestati risalgono al 2019, anno in cui lei aveva querelato il suo ex coniuge per atti intimidatori, scaturiti in un divieto di avvicinamento. Stamane, presso il Tribunale di Cuneo, la prima udienza che vede l'uomo imputato in quanto avrebbe violato più volte il provvedimento restrittivo adottato nei suoi confronti.

E' accusato di stalking continuato e aggravato in quanto commesso in danno dell'ex coniuge.

La vittima ha raccontato che un giorno, mentre stava uscendo da lavoro per recarsi a prendere la macchina, il suo ex marito, parcheggiando dietro di lei, le aveva bloccato l’uscita, avvicinandosi e inveendole contro, costringendola a chiedere aiuto.

“Lo incontro spesso, cerco di fare la spesa in posti diversi e numerose volte l’ho visto nei presso di casa mia sia a piedi, che in macchina. Una sera ha suonato il citofono, i miei figli si sono spaventati ed io ho avuto paura. Ho chiamato le forze dell’ordine. Quando lo incontro lui assume atteggiamenti aggressivi nei miei confronti, dice sono una poco di buono e una pazza. Mi chiede spesso dei figli. Ora non può più vederli perché ha violato le misure restrittive: poteva incontrarli in luoghi neutri e in presenza delle assistenti sociali, ma nonostante ciò lui si presentava davanti alla loro scuola e a casa. Ho chiamato più volte i carabinieri”. Queste le parole della vittima, la quale riporta anche episodi più recenti: “mi sento perseguitata. È come se lui sapesse sempre dove sono. Anche durante il lock-down lo incontravo quando uscivo a fare la spesa”.

A testimoniare è intervenuto un maresciallo monregalese il quale ha confermato che, nonostante fosse in vigore la misura restrittiva a carico dell’ex marito, quest’ultimo numerose volte avesse eluso il divieto per incontrare la sua ex moglie e i figli.

La discussione è stata programmata per il 25 gennaio 2021.

CharB.

Ti potrebbero interessare anche: