Eventi e Turismo | 23 gennaio 2020, 17:37

Anche a Torino l'inizitiva "Spegniamo la guerra, accendiamo la pace"

Sabato 25 gennaio si terranno in tutta Italia iniziative di contrasto alla guerra e di sostegno alla soluzione pacifica dei conflitti. A Torino manifestazione alle ore 11 in piazza Castello

Anche a Torino l'inizitiva "Spegniamo la guerra, accendiamo la pace"

“La guerra è un male assoluto e va ripudiata, come recita la nostra Costituzione all’Art. 11: essa non deve più essere considerata una scelta possibile da parte della politica e della diplomazia ”. In occasione della giornata di mobilitazione internazionale per la pace, il 25 gennaio 2020,l’appuntamento a Torino è alle ore 11 in Piazza Castello, di fronte a via Garibaldi.

A seguito degli ultimi gravissimi fatti accaduti in Medio Oriente, il ritrovo ha l’obiettivo di ribadire la solidarietà verso le popolazioni vittime di tutte le guerre e tutte le dittature, di affermare il ripudio verso la guerra come sancito dall’Articolo 11 della Costituzione e verso ogni azione corresponsabile del perpetrarsi di queste forme di violenza contro l’umanità.

La mobilitazione sarà aperta dalla lettura dell’appello, in cui vengono richiamate le ragioni dell’iniziativa, le responsabilità dell’Italia sul tema e alcune richieste specifiche al governo. I partecipanti potranno esibire bandiere della pace, striscioni e cartelli coerenti alla manifestazione.

Inoltre potranno portare disegni di armi che verranno utilizzati per una piccola iniziativa simbolica che avrà luogo durante l’evento.

Promotori locali di Torino: Acli, Acmos, Arci, Articolo 1, Casa Umanista, CGIL Torino, Coordinamento contro AGT, Fondazione Benvenuti in Italia, Giovani Democratici, Iran Libero e democratico, Libera Piemonte, MIR, Rete Italiana per il Disarmo, Rifondazione Comunista, Centro Studi Sereno Regis, Partito Democratico, Pax Christi Torino, Tomo Amici, Ufficio Pastorale Migranti, Un ponte Per.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: