Il Nazionale

Cronaca | 21 febbraio 2024, 12:12

Sanremo: nuove indagini per l'incidente e chiusura dell'Aurelia Bis, lunghe code per gli automobilisti

Gli agenti della Municipale hanno dovuto chiudere stamattina la galleria 'Poggi' per eseguire nuovi rilievi. Intanto confermata la dinamica

Sanremo: nuove indagini per l'incidente e chiusura dell'Aurelia Bis, lunghe code per gli automobilisti

Aurelia Bis nuovamente chiusa, questa mattina tra Valle Armea e l’uscita di San Martino a Sanremo, per consentire una nuova serie di rilievi da parte della Polizia Municipale, sul luogo dell’incidente che, ieri mattina, ha visto la tragica morte di Emilio Borea, 66enne matuziano.

Al momento, come già ipotizzato ieri, la dinamica del sinistro viene confermata con il furgoncino che, fermo sul lato destro della strada in galleria per un guasto meccanico e Borea che, non ha visto il mezzo e lo ha colpito, facendo un volo di diversi metri insieme al suo Honda Sh.

Questa mattina gli agenti hanno nuovamente setacciato la zona della galleria ‘Poggio’ all’interno della quale si è registrato l’incidente, alla ricerca di nuovi indizi per capire con precisione come sia avvenuto. Sul posto anche il personale di Autostrade per segnalare agli utenti la tratta chiusa al transito. Dalle telecamere di sorveglianza dell’Aurelia Bis si vede chiaramente l’impatto della moto contro il furgoncino e, sempre dalle immagini, è stato confermato che il mezzo guasto si era fermato un paio di minuti prima.

Cosa sia successo è difficile al momento a dirsi. I risultati delle indagini sono stati consegnati dalla Municipale alla magistratura, che dovrà decidere il da farsi. Non è escluso che possa essere chiesta anche l’autopsia sul corpo di Emilio Borea, per capire se eventualmente sia stato colto da un malore mentre era sul suo scooter. Non viene ovviamente esclusa nessuna ipotesi, compresa la distrazione.

Intanto, questa mattina, la chiusura per circa mezz'ora dell’Aurelia Bis ha purtroppo generato forti code sulla strada a mare, dove tutti i mezzi provenienti da Arma di Taggia venivano dirottati. Una chiusura forzata per poter determinare le ultime indagini da parte della Municipale. Non sono mancate le proteste degli automobilisti, alle prese anche con il semaforo di zona La Vesca, che ha rallentato ulteriormente il flusso veicolare.

Carlo Alessi

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: