Il Nazionale

Eventi e Turismo | 24 settembre 2022, 18:40

Fionda di legno 2022, Sigfrido Ranucci annuncia un'inchiesta sul pronto soccorso di Albenga: "Mi devono spiegare quanto vale per loro una vita umana" (FOTO E VIDEO)

Premiato il giornalista di Report: "I chilometri tra Albenga è Pietra possono fare la differenza tra la vita è la morte. È una mancanza di visione. C’è un disegno o è stupidità?"

Fionda di legno 2022, Sigfrido Ranucci annuncia un'inchiesta sul pronto soccorso di Albenga: "Mi devono spiegare quanto vale per loro una vita umana" (FOTO E VIDEO)

Vincitore di numerosi premi, tra i più prestigiosi in Italia nell’ambito del giornalismo d’inchiesta, da oggi Sigfrido Ranucci, co-autore e conduttore della trasmissione televisiva “Report” dal 2016, annovera tra i suoi “trofei” anche la Fionda di legno, che con una cerimonia presso il Teatro Ambra, “condita” con ottima musica, gli è stata consegnata da Antonio Ricci a nome dei Fieui di caruggi di Albenga.

Questa Fionda “di grande peso”, come è stata definita dal sindaco Riccardo Tomatis, premia il giornalismo d’inchiesta “ormai in via di estinzione”, come ribadito più volte da Gino Rapa, portavoce dei Fieui. 

Per la sua capacità di raccontare la realtà italiana con acume, originalità e spirito critico, sempre in prima linea in difesa della legalità contro i poteri occulti, la corruzione, i profitti illeciti – si legge tra le motivazioni che hanno portato i monelli dei vicoli di Albenga alla decisione di premiare Ranucci -. Per le sue numerose e scottanti inchieste e per il linguaggio chiaro e diretto al fine di assicurare ai cittadini un’informazione più corretta e completa possibile. Vero punto di riferimento del giornalismo libero che antepone l’interesse sociale a ogni tentativo di sopraffazione”. 

“Pensavo fosse uno scherzo, invece poi ho scoperto la storia di questo premio e sono davvero emozionato. Separando le cose che hanno un prezzo da quelle che hanno un valore, la Fionda di legno ha un valore” ha detto Ranucci.

Dal palco il giornalista ha dichiarato che farà un’inchiesta sul Pronto Soccorso di Albenga. 

“Non capisco la razionalità di questa scelta. Mi devono spiegare quanto vale per loro una vita umana. I chilometri tra Albenga è Pietra possono fare la differenza tra la vita è la morte. È una mancanza di visione. C’è un disegno o è stupidità?”

Ha deciso inoltre di lasciare alla città il ricavato dell’evento che sarà speso per l’acquisto di un ecocardiografo.

 

 

“Migliora il servizio dell'ambulatorio di cardiologia all’ospedale di Albenga”, ha spiegato il sindaco Riccardo Tomatis che ha pensato di aprire una racconta fondi insieme a Gerolamo Calleri.

 

Ranucci, che ha raccolto il testimone da Milena Gabanelli nella conduzione della celebre trasmissione Rai 3, si ritrova a fare la stessa tappa ad Albenga della famosa giornalista: anche lei infatti è stata Premio Fionda nel 2011. 

Ma chi è Sigfrido Ranucci? È nato a Roma nel 1961. Laureato in Lettere, è giornalista, autore e conduttore televisivo. Nel 1991 inizia la sua esperienza in Rai in qualità di Assistente ai programmi e Programmista regista, per proseguire come giornalista al Tg3, redattore presso Rai International e "inviato speciale". Dal 2006 collabora in qualità di autore alla trasmissione "Report", programma di cui diviene anche conduttore nel dicembre 2016. Capo Redattore dal 2013, è inoltre autore di numerose inchieste sul traffico illecito di rifiuti e sulla mafia. Ha rinvenuto l'ultima intervista al giudice Paolo Borsellino, rimasta a lungo inedita e, nel settembre 2001 è stato inviato a New York per seguire l'attentato alle Torri Gemelle, poi nel 2004 a Sumatra per lo Tsunami. È stato anche inviato nei contesti di guerra dei Balcani e in Medio Oriente, dove ha realizzato inchieste sulla violazione dei diritti umani e l'utilizzo di armi non convenzionali. Nel 2005 ha denunciato per primo l'uso del fosforo bianco in Iraq da parte degli Usa. Nel 2014 è stato autore di un programma di inchieste per soli giovani inviati dal titolo Off the Report, esperienza ripetuta anche nel 2016 con la trasmissione dal titolo Rec. Nell'ottobre 2020 è nominato responsabile dell'unità organizzativa "Informazione, ReportLab" della Direzione Rai 3, in qualità di Vice Direttore, destinata alla formazione di giovani giornalisti d'inchiesta. Dal febbraio 2022, lavora anche nell'ambito della Direzione Approfondimento, in qualità di Vice Direttore "ad personam”.

Il Premio Fionda di Legno, realizzato dall’artigiano-artista Andrea Zanini, è un riconoscimento privo di qualsiasi valore economico, ma dal profondo significato simbolico e morale. È stato istituito dai Fieui di caruggi nel 2007 per chi nella sua vita, o in un momento particolare della propria esistenza, ha voluto e saputo tirare buone fiondate contro il malcostume, i soprusi, le ipocrisie, il falso moralismo della nostra epoca. È toccata a tante “persone”, prima ancora di essere “personaggi” e oggi Sigfrido Ranucci aggiunge il suo nome a un’albo d’oro di altissimo rilievo: Antonio Ricci, Balbontin - Ceccon – Casalino, Fabrizio De Andrè, Paolo Villaggio, Milena Gabanelli, Roberto Vecchioni, Don Gallo, Carlìn Petrini, Don Mazzi, Fiorella Mannoia, Javier Zanetti, Brunello Cucinelli, i Nomadi, Michelle Hunziker e Giulia Bongiorno, Enrico Brignano, Don Ciotti, Antonio Albanese, Medici, infermieri e volontari in lotta contro il Covid. 

L’evento al Teatro Ambra, organizzato in collaborazione con il Comune di Albenga, è stato condotto dall’attore albenganese Mario Mesiano. Sul palco, per festeggiare il premiato, anche Lucio Fabbri, violinista della PFM e produttore di grandi artisti da Fiorella Mannoia a Gianni Morandi, e Massimo Germini, chitarrista storico di Roberto Vecchioni.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: