Il Nazionale

Cronaca | 29 maggio 2022, 07:26

Maltempo e raffiche di vento: per borgo Filadelfia un'altra notte insonne a causa delle Vele. "Non si può vivere così"

Le condizioni meteo delle ultime ore hanno portato nuovi disagi al quartiere che ormai da oltre un anno deve convivere con la struttura dello stadio di allenamento del Torino: rumori fortissimi senza interruzione

Maltempo e raffiche di vento: per borgo Filadelfia un'altra notte insonne a causa delle Vele. "Non si può vivere così"

Una notte insonne, l'ennesima. Forse la peggiore. E' quella che ha dovuto trascorrere in questo fine settimana il Borgo Filadelfia, la popolosa zona di case che sorge intorno al vecchio stadio che fu del Grande Torino e che oggi ospita gli allenamenti della squadra granata. E che con le "Vele" cerca di proteggersi da occhi indiscreti, anche se in realtà finisce solo per creare disagio ai residenti.

Era già successo in passato, tanto che le proteste si erano sollevate in più occasioni anche con raccolte firme e lenzuoli bianchi esposti ai balconi. Ma con le prime luci di questa mattina sono tanti coloro che credono di aver passato la notte peggiore di tutte. 

Il maltempo che ha interessato tutta la città e la provincia, oltre alla pioggia, ha portato infatti un vento fortissimo, che ancora una volta ha sollevato e fatto sbattere per tutta la notte le Vele. Si è cominciato sabato sera, quando fuori c'era ancora un barlume di luce e si è proseguito per tutta la notte: costante, inesorabile. Un rumore che entra nelle orecchie e impedisce di dormire e che, ancora domenica mattina, turbava i sonni delle persone.

E la polemica, ancora una volta, corre sui social: sui gruppi dove le persone, soprattutto gli anziani, continuano a lamentarsi. Una sensazione amplificata dalla frustrazione di non ricevere il minimo ascolto.

Massimiliano Sciullo

Commenti

Ti potrebbero interessare anche: