Cronaca | 25 novembre 2021, 17:05

Varese, spaccata nella notte da Taobao. Ma questa volta i ladri finiscono in manette

Due giovani residenti nel capoluogo arrestati dagli agenti della Volante dopo esseri introdotti all'interno del negozio di vestiti di via Casula. I poliziotti li hanno trovati con la refurtiva in un borsone per un valore di circa 700 euro

Varese, spaccata nella notte da Taobao. Ma questa volta i ladri finiscono in manette

Arrestati dopo la spaccata da Taobao. Questa notte la Polizia di Stato di Varese ha arrestato per il reato di furto aggravato e continuato due cittadini italiani di 24 e 33 anni, residenti nel capoluogo, persone note alle forze dell’ordine per i loro numerosi precedenti penali.

I due, già deferiti all’autorità giudiziaria per altri episodi simili che nell’ultimo mese hanno messo in allarme i commercianti varesini, nel corso della notte scorsa si sono resi responsabili di un’altra “spaccata”, questa volta ai danni delll’esercizio commerciale “Taobao” di via Casula.

Quando i poliziotti delle Volanti sono arrivati sul posto, i ladri erano ancora all’interno del negozio, intenti a trovare un’uscita utile per guadagnarsi la fuga. Ma gli agenti sono stati ancora più rapidi nel rintracciarli poco distante su via Adamoli, con al seguito un borsone contenete l’intera refurtiva del valore complessivo di quasi 700 euro.

Gli investigatori, a questo punto, non escludono la possibilità che i due possano essere i responsabili anche di altri furti commessi, probabilmente con il concorso di alcuni complici, ultimamente in città in danno di altrettanti esercizi commerciali, che tanto hanno turbato l’opinione pubblica.

Ultimate le formalità di rito, questa mattina si è celebrato il processo per direttissima. In sede di udienza di convalida dell’arresto, considerati i precedenti specifici e l’alta probabilità di reiterazione del reato, il Giudice del Tribunale di Varese ha disposto la custodia cautelare in carcere per il 24enne e l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per il complice

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: