Eventi e Turismo | 14 ottobre 2021, 08:40

“Zoè in città” a Cuneo, non solo d'estate: la rassegna propone un incontro di approfondimento e riflessione sul tema della “Donna in Medio Oriente”

L’ospite principale dell’evento sarà Davide Grasso, ricercatore e scrittore di origine cuneese che tra il 2016 e il 2017 ha partecipato alla rivoluzione promossa dai curdi in Siria e alla relativa guerra contro lo Stato islamico

“Zoè in città” a Cuneo, non solo d'estate: la rassegna propone un incontro di approfondimento e riflessione sul tema della “Donna in Medio Oriente”

Il 21 ottobre alle ore 21, presso la sala polivalente CDT in Largo Barale 1 a Cuneo, si parla di “Rivoluzione delle Donne - La condizione femminile e la lotta per la costruzione di nuovi modelli sociali nei paesi del Medio Oriente”.

Un’occasione per conoscere e approfondire realtà di minoranze culturali, in particolare dei curdi e degli Yazidi, in cui si sta coltivano una società basata sui valori del “confederalismo democratico”, che pone attenzione su economia sociale, eguaglianza di genere, etnia, confessione e democrazia diretta.  Un tema di forte attualità oggi, che si contrappone alle difficoltà di emancipazione femminile che vivono le donne sotto il regime talebano che minaccia oggi uno dei paesi più influenti del Medio Oriente, l’Afghanistan.

L’ospite principale dell’evento sarà Davide Grasso, ricercatore e scrittore di origine cuneese che tra il 2016 e il 2017 ha partecipato alla rivoluzione promossa dai curdi in Siria e alla relativa guerra contro lo Stato islamico. Oggi Davide insegna all’ International University College di Torino e tiene conferenze in Italia e all’estero a partire dai suoi libri sull’America, la Siria e l’Iraq, il muro di Berlino e i muri del giorno d’oggi.

A moderare l'incontro sarà Gigi Garelli, Direttore dell'“Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea”. La chiacchierata coinvolgerà anche Giulia Marro, antropologa cuneese da poco tornata da un’esperienza come operatrice di Medici Senza Frontiere in Iraq, in particolare nella regione del Sinjar al confine con la Siria dove vive la comunità degli Yazidi, vittima di un genocidio per mano dell’ISIS nel 2014.

Grazie alla collaborazione con la piattaforma “NELR.IT - Non è la Radio”, media partner dell’evento, durante la serata verranno inoltre riproposti alcuni “passaggi” rilevanti del podcast “Parole e suoni dall'Iraq” realizzato proprio da Giulia Marro durante la sua permanenza in Medio Oriente, accompagnati dalla proiezione di alcune immagini.

La serata è proposta come evento “collaterale” della rassegna estiva “Zoè in città”, ed organizzata in collaborazione con l' “Istituto storico della Resistenza e della Società contemporanea in provincia di Cuneo” .

“Zoè in Città” è un progetto nato dal basso, dall’incontro tra la compagnia di circo contemporaneo Circo Zoé e il territorio di Cuneo che durante le estati 2020 e 2021 ha proposto sotto uno chapiteau posto al Parco Fluviale una programmazione artistica varia, con il fine di facilitare il processo di rinascita del tessuto sociale nel post pandemia. Dopo i successi estivi e la calorosa reazione del pubblico cuneese, oggi la compagnia di circo insieme a diverse realtà locali sta investendo sulla creazione di uno spazio stabile di proposta culturale e sociale. Uno spazio che ospiti residenze creative di produzione, laboratori educativi, spettacoli, proiezioni, concerti, presentazioni di libri, serate divulgative. Un luogo di incontro, di coltivazione di pratiche e curiosità, di scoperta.

Per chi non potesse partecipare in presenza sarà possibile seguire l'evento del 21 Ottobre anche in diretta streaming sul sito di “Non è la Radio” (www.nelr.it).

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: