Eventi e Turismo | 13 ottobre 2021, 18:16

Le statue tatuate di Fabio Viale "invadono" i Musei Reali

Fino al 9 gennaio 2022. Due opere indedite dell'arista Cuneese "Amore e Psiche" che porta una riflessione sull'attuale condizione della donna nel mondo e "Lorica" realizzato sulla scansione del busto di Fedez

Le statue tatuate di Fabio Viale "invadono" i Musei Reali

Possenti corpi e delicate figure femminili, capolavori dell’iconografica classica, la cui purezza entra in contrasto con l’aggressività dei tatuaggi colorati e provocatori realizzati dall'artista Cuneese Fabio Viale. 

Ogni apparenza è sovvertita nella nuova mostra "In Between" allestita ai Musei Reali di Torino. 

Viale, che ha conquistato la notorietà internazionale grazie alla sua straordinaria abilità nel trasformare il marmo, ha presentato in tutto dieci opere, di cui due inedite: "Amore e Psiche" e "Lorica". 

La mostra, realizzata in collaborazione della Galleria Poggiali, sarà visitabile dal 14 ottobre al 9 gennaio 2022. 

Cinque sculture monumentali sono state allestite in Piazzetta Reale e un percorso con altre cinque opere, curato da Filippo Masino e Roberto Mastroianni, si snoda all’interno di Palazzo Reale, testimoniando la continua sperimentazione dell’artista piemontese, in dialogo con gli storici spazi sabaudi. Un connubio tra arte antica, barocca e contemporanea.

“Attraverso le chiavi della meraviglia, del virtuosismo tecnico e della reinterpretazione creativa – dichiara Enrica Pagella, Direttrice dei Musei Reali -, l’arte di Fabio Viale ci spinge a guardare con occhi nuovi ai capolavori di scultura che popolano i nostri musei e il nostro immaginario: un arco teso fra passato e futuro, fra tradizione e sperimentazione presente, un omaggio alle multiformi potenzialità del patrimonio culturale e un invito a conoscerlo e a sfidarlo senza pregiudizi.” 

L’esposizione sarà in parte fruibile liberamente da torinesi e turisti che potranno ammirare la serie delle celebri statue tatuate in Piazzetta Reale. 

Il percorso prosegue all’interno della residenza sabauda con "Amore e Psiche", un’opera inedita che attraverso la tatuatura del corpo femminile con i motivi nuziali delle spose mediorientali, suggerisce una riflessione sulla condizione della donna nel contesto geopolitico attuale. 

“Alla luce dei recenti fatti in Afghanistan, ho sentito che il mio progetto doveva cambiare radicalmente per provare invece a gettare un ponte culturale tra Occidente e Medioriente, dando voce alle donne non solo di quel paese ma di tante parti del mondo" commenta l'artista Fabio Viale. 

Nella Cappella della Sindone, "Souvenir Pietà" (Cristo) del 2006 dialoga potentemente con una delle più importanti e misteriose icone del Cristianesimo. Nell’Armeria Reale, infine, "Lorica" è l’invenzione di un’armatura all’antica in marmo rosa, perfettamente indossabile, realizzata sulla base di una scansione tridimensionale ad alta risoluzione del corpo del noto rapper Fedez, che si è prestato a un gioco sul tema dell’eroizzazione del personaggio pubblico.

Nel corso del dicembre 2021 ci sarà una seconda tappa della mostra all’interno delle nuove Sale delle Antichità Reali, che sarà dedicata alla serie delle finzioni dei materiali: il marmo diventa legno, plastica, gomma, polistirolo, carta. 

Orari
Dal martedì alla domenica, dalle ore 9 alle 19 (ultimo ingresso alle ore 18).
Accesso con Certificazione verde Covid-19
Il Green pass non è necessario per l’ingresso ai Giardini Reali e alla Corte d’Onore.

Biglietti
Intero: 15 euro
I biglietti possono essere acquistati in biglietteria oppure online su www.museireali.beniculturali.it e www.coopculture.it. Per informazioni: info.torino@coopculture.it.

chiara gallo

Ti potrebbero interessare anche: