Cronaca | 24 luglio 2021, 18:13

A Sanremo la protesta 'Basta dittatura!': in 200 contro l'obbligo del green pass (foto)

La protesta su Sanremo non è un caso isolato. Infatti, oggi, in tutta Italia sono state organizzate manifestazioni analoghe che hanno coinvolto le principali piazze. In Liguria sono state coinvolte Savona e Genova.

A Sanremo la protesta 'Basta dittatura!': in 200 contro l'obbligo del green pass (foto)

Al grido di ‘Basta dittatura!’, la protesta è arrivata anche in piazza Colombo a Sanremo. Almeno 200 i manifestanti che hanno aderito alla chiamata scattata sui social network, telegram soprattutto, dopo la notizia sull’obbligatorietà del Green Pass dal 6 agosto.

Una decisione quella del governo Draghi che ha scatenato aspre critiche in tutta Italia e mandato su tutte le furie molti cittadini e imprenditori. Un’anticipazione si era vista già nei giorni scorsi con la protesta di Piazza Castello a Torino dove in migliaia, si sono ritrovati per manifestare contro la decisione di rendere il green pass obbligatorio, ad esempio, all’interno di bar (non durante la consumazione al bancone) e al ristorante, così come per palestre, piscine e in molti altri luoghi o situazioni quotidiane.

La protesta su Sanremo non è un caso isolato. Infatti, oggi, in tutta Italia sono state organizzate manifestazioni analoghe che hanno coinvolto le principali piazze. In Liguria sono state coinvolte Savona e Genova. Che cosa chiedono i manifestanti? Libertà. Questa la parola più utilizzata. Libertà da cosa? Contro la decisione sul green pass assunta dal Governo che viene etichettato come una dittatura. Ad ogni modo non vogliono essere chiamati ‘No Vax’ ma chiedono la libertà di scelta sul potersi vaccinare oppure no. 

Scorrendo le comunicazioni ufficiali nel gruppo da cui è partita la protesta su scala nazionale. Si legge che gli aderenti alle manifestazioni ‘Basta Dittatura’ si definiscono apartitici e senza interessi personali o di categoria. Si schierano contro il premier Mario Draghi, numerosi virologi tra cui anche Matteo Bassetti del San Martino di Genova, i media nazionali, forze dell’ordine, il movimento IoApro e chiunque si schieri per le 'aperture in sicurezza' e la politica in generale, che avvalora l’obbligo del green pass. 

La protesta si è svolta in modo pacifico sotto l’occhio delle forze dell’ordine. I manifestanti hanno gridato a più riprese ‘Libertà’ e ‘No al green pass’. La manifestazione è proseguita con alcune testimonianze sulle motivazioni dietro questo movimento di popolo.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: