Eventi e Turismo | 11 giugno 2021, 08:00

Sanremo: piatti di grande qualità nella cucina del ristorante Bruno sul lungomare di Bussana.

Solo prodotti del territorio, ortaggi a km zero e paste fatte in casa per le preparazioni, che sono una garanzia di qualità e artigianalità.

Sanremo: piatti di grande qualità nella cucina del ristorante Bruno sul lungomare di Bussana.

Proseguiamo il nostro viaggio con la Cna di Imperia per raccontare il territorio, la gastronomia, ma anche la storia, l'ambiente e il turismo. Un’occasione straordinaria per scoprire i migliori prodotti di artigiani, che con passione ed entusiasmo mantengono vive tradizioni secolari.

Oggi andiamo a Bussana sul tratto dell’antica via Aurelia a mare, che collega Sanremo a Taggia. Di fronte al mare blu e dalle acque pulite troviamo il Ristorante Bruno, molto conosciuto dagli amanti della buona cucina. Qui una attenta gestione familiare ha saputo coniugare con successo il rispetto della tradizione con una discreta innovazione. Il punto di forza del ristorante sta proprio nell’impegno e nella passione di tutti i componenti della famiglia. Insieme ai genitori dello chef, che si occupano della sala, opera anche la sorella Piera, che si occupa della pasticceria e dei dessert.

Una conduzione molto affiatata, che garantisce ai clienti un’accoglienza calda e premurosa insieme ad una proposta che comprende perle gastronomiche come le paste fatte in casa, che insieme al pescato del giorno danno vita a piatti deliziosi e interessanti.

Lo chef Bruno è giovane, ma può vantare una importante esperienza ai fornelli, che gli ha permesso di sviluppare una sua idea originale di cucina: pesce fresco, ortaggi a chilometro zero, paste fatte in casa e prodotti sempre del territorio scelti con gande cura. Una cucina che presenta un mix di tradizione e creatività abbinate ad un grande rispetto della materia prima.


 

(Riprese video e montaggio di MC- Massimo Cimiotti videomaker)

 

Ai fornelli lo chef miscela sempre con grande equilibrio le eccellenze del mare con le produzioni dell’entroterra, con una grande passione seleziona sempre le migliori materie prime del territorio, che gli consentono una rivisitazione dei piatti di pesce tradizionali.

In carta si trovano i classici piatti della cucina di mare, come gli spaghetti alle vongole o la pasta ai frutti di mare, che lo chef personalizza con prodotti legati al territorio come le trombette, la bottarga locale e le olive taggiasche. Una segnalazione meritano le paste fresche, sempre fatte a mano, fra cui spiccano le farfalle servite con sughi di pesce semplici e gustosi. Un discorso a parte per i dolci, preparati dalla sorella, Piera.

Dopo aver iniziato a lavorare nel ristorante, mossa da una grande passione per la pasticceria, ha migliorato la sua preparazione frequentando l’alta scuola di formazione di Brescia, ed oggi prepara dessert gradevoli e originali, che sono la perfetta chiusura del pranzo o della cena.

La cucina a vista permette ai clienti di seguire le diverse fasi di preparazioni dei piatti ed apprezzare la cura, l’ordine e la pulizia di tutto lo staff. La qualità dei piatti e la grande gentilezza del servizio inducono i clienti a ritornare in questo locale anche perché il menù varia spesso in funzione delle stagioni e del pescato del giorno. Aperto da pochi anni può già contare su una numerosa clientela, composta non soltanto da turisti, ma anche di residenti sedotti dalla buona tavola e dai prezzi corretti.

Come spiega il direttore dell’associazione di categoria degli artigiani, Luciano Vazzano si tratta “prodotti di grande eccellenza e produzioni rare. Questi sono i veri protagonisti di questo viaggio che porta i lettori a scoprire le bellezze del territorio e da dove viene quello che mangiamo e da chi è prodotto. Ma soprattutto scopriamo anche il grande contributo degli artigiani alla conservazione dell’ambiente, alla salvaguardia delle tradizioni e ed allo sviluppo di un nuovo turismo esperienziale. Un viaggio fra le botteghe artigiane del Ponente ligure, che rappresentano anche un presidio di socialità per tanti borghi e vallate dell’entroterra. Un percorso alla scoperta di realtà artigianali, che non sono semplici laboratori o negozi, ma veri punti di ritrovo e di cultura, dove il lavoro dell’uomo genera bellezza e prodotti unici. Artigiani consapevoli dell’importanza del rapporto con l’ambiente e il territorio, custodi di tradizioni millenarie, ma aperti all’innovazione e con tante storie da raccontare”.

Il ristorante Ristorante Bruno si trova a Sanremo in via al Mare, 31, località Bussana telefono +39 0184 449051 dispone di un sito internet:  ed una vivace pagina Facebook.

La ventunesima puntata del viaggio con Cna alla scoperta delie eccellenze del Ponente ligure è disponibile a questo link.

 

 

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche: