Eventi e Turismo | 04 maggio 2021, 07:00

Taggia (IM): Mimmo Romeo, l'artigiano che con passione realizza pipe, che sono opere d'arte

Solo prodotti di eccellenza e della migliore tradizione ligure di un laboratorio, che può vantare il marchio “Artigiani in Liguria”, una garanzia di qualità e artigianalità dei propri prodotti.

Taggia (IM): Mimmo Romeo, l'artigiano che con passione realizza pipe, che sono opere d'arte

Proseguiamo il nostro viaggio con la Cna di Imperia per raccontare il territorio, le eccellenze artigianali, ma anche la storia, l'ambiente e il turismo. Un’occasione straordinaria per scoprire i migliori prodotti di artigiani, che con passione ed entusiasmo mantengono vive tradizioni secolari.

Oggi andiamo a Taggia, in provincia di Imperia per scoprire il laboratorio Romeo, che produce realizza pipe famose e apprezzate in tutto il mondo per la bellezza e la qualità dei materiali.

Mimmo Romeo è cresciuto in questo laboratorio, seguendo le orme del padre. Conosce la radica come pochi al mondo e ne sa analizzare con esperienza e precisione il colore e le venature. Dietro ogni pipa, che realizza, c'è una storia da raccontare e un’emozione da provare.

 

 

(Riprese video e montaggio di MC- Massimo Cimiotti videomaker)

Nel laboratorio il lavoro è duro, ma la fatica non è un problema se si è accompagnati dalla passione e dalla missione di portare avanti una tradizione di famiglia lunga e importante. Mimmo è andato oltre, ha aggiunto anche la sua visione del mondo ed un suo personale sigillo, non limitandosi soltanto alla produzione di pezzi di radica da mandare in tutto il mondo, ma realizzando anche in proprio delle pipe, che sono pezzi unici da collezione. Lavorando accanto al padre gli capitava spesso di vedere nel taglio di un pezzo di radica la potenzialità di una pipa, e dopo averne imparato la tecnica, ha potuto finalmente dare spazio alla sua creatività. I suoi prodotti sono di rara bellezza, con colori e forma originali, grazie alla fusione dell’esperienza paterna come tagliatore di radiche adatte alla produzione di pipe con le tecniche per realizzare la camera del fumo, lo stelo e il bocchino.

Entrando nel suo laboratorio scoprirete un mondo nuovo, dove tempo e spazio ruotano intorno all’universo della radica e della pipa. È affascinante ascoltare i suoi racconti, che vi porteranno a scoprire la vera natura di una pipa artigianale e la differenza con quelle di produzione industriale.

Ogni pipa nasce da un percorso creativo, che parte dalla lunga stagionatura della radica, alla scelta pezzo per pezzo, per arrivare a immaginare la forma migliore della pipa, senza aver paura di cambiare in base alle venature la forma e la dimensione prescelta, e alla tornitura e rifinitura a mano, curando con pazienza la lavorazione del bocchino e prestando attenzione al colore finale.

E quando una pipa è finita, Mimmo passa immediatamente a pensare alla successiva. Una produzione limitata, che non è venduta direttamente da lui, ma che viene inviata ai suoi esclusivi Rivenditori in Europa, negli Stati Uniti e in Giappone.

Sul suo sito web potrete trovare i rivenditori e verificare la disponibilità delle mie pipe. Ma se volete scoprire tutti i dettagli del processo, dal blocco grezzo al tubo finito, potete prendere appuntamento e andarlo a trovare nel suo laboratorio. Mimmo sarà felice portarvi a conoscere l’Erica Arborea e la cultura ultra centenaria dell’arte della pipa, mostrandovi oggetti unici e speciali, realizzati con l’estro di un vero artista.

 

 

Come spiega il direttore dell’associazione di categoria degli artigiani, Luciano Vazzano si tratta “prodotti di grande eccellenza, che sono i veri protagonisti di questo viaggio che porterà i lettori a scoprire le bellezze del territorio. Ma soprattutto scopriremo anche il grande contributo degli artigiani alla conservazione dell’ambiente, alla salvaguardia delle tradizioni e ed allo sviluppo di un nuovo turismo esperienziale. Un viaggio fra le botteghe artigiane del Ponente ligure, che rappresentano anche un presidio di socialità per tanti borghi e vallate dell’entroterra. Un percorso alla scoperta di realtà artigianali, che non sono semplici laboratori o negozi, ma veri punti di ritrovo e di cultura, dove il lavoro dell’uomo genera bellezza e prodotti unici. Artigiani consapevoli dell’importanza del rapporto con l’ambiente e il territorio, custodi di tradizioni millenarie, ma aperti all’innovazione e con tante storie da raccontare”.

Il laboratorio Romeo Pipa di Romeo Domenico (Mimmo) si trova a Taggia in via del Piano 151, mail: romeobriar@libero.it

Per maggiori informazioni è anche possibile visitare il sito: www.romeobriar.com

La decima puntata del viaggio con Cna alla scoperta delie eccellenze del Ponente ligure, dedicata al Frantoio Sant’Agata di Oneglia è disponibile a questo link

Claudio Porchia

Ti potrebbero interessare anche: