Politica | 19 aprile 2021, 14:30

ATO Rifiuti, Pastorino (Pontinvrea): "Molti comuni iniziano a sollevare le perplessità che noi ripetiamo da anni"

Il sindaco Camiciottoli: "Pronto a farmi commissariare piuttosto che sfavorire i cittadini"

ATO Rifiuti, Pastorino (Pontinvrea): "Molti comuni iniziano a sollevare le perplessità che noi ripetiamo da anni"

ATO rifiuti, Il Vice Sindaco di Pontinvrea Giovanni Battista Pastorino interviene sulla questione che sta agitando tanti comuni in queste ore.

Dichiara Pastorino: "Ho appreso dalla stampa, che tanti Sindaci cominciano ad avere le preoccupazioni, che il Sindaco Camiciottoli  ormai da tredici anni manifesta in merito alle questioni dell'Ato rifiuti, mi viene da dire meglio tardi che mai.

Ancora ieri ne ho parlato con il Sindaco Camiciottoli che mi ha confermato e ribadito la sua ferma intenzione a farsi commissariare piuttosto che firmare un atto che andrebbe a sfavorire i suoi cittadini.

Fermo restando che la linea del Sindaco Camiciottoli è sostenuta da tutta l'amministrazione Comunale e che comunque anche se si dovesse aderire tramite commissariamento a questo nuovo carrozzone, di cui  non se ne sentiva la necessità, dovrebbe almeno nascere sotto il sole della trasparenza. Mi spiego e mi domando:

1. i metodi diversi della raccolta che costellano i comuni della provincia saranno mantenuti; 2. i costi degli investimenti fatti fino ad oggi dai comuni verranno riconosciuti in qualche modo dal nuovo soggetto (riconoscimento economico o riconoscimento in quote); 3. il piano industriale cosa prevede; 4. dov'è evidenziata la certezza del mantenimento delle tariffe che non andranno ad aumentare a scapito dei cittadini che stanno già attraversando momenti veramente difficili. Noi come sempre saremo fino all'ultimo dalla parte dei cittadini e che non vengano a dirci che queste cose sono già state spiegate in qualche sede perchè se cominciano a levarsi degli scudi da parte delle amministrazioni, forse non si è stati troppo chiari su quello che per noi era lampante; e anche se ci fosse un auspicato e auspicabile rinvio a fine anno, se non si lavora con impegno a cancellare questi dubbi si rischia di fare il classico gioco all'italiana buttare la palla in avanti e correrci tutti dietro", Ha concluso Pastorino.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: