Cronaca | 19 aprile 2021, 07:14

Sanremo: il Comune obbliga alla revisione degli scarichi fognari nei torrenti, monta la protesta in zona Suseneo Inferiore “Vogliamo l’allaccio alla rete pubblica” (Foto)

I residenti chiedono di essere collegati al tubo del Comune che si trova a circa 300 metri dalle abitazioni

Sanremo: il Comune obbliga alla revisione degli scarichi fognari nei torrenti, monta la protesta in zona Suseneo Inferiore “Vogliamo l’allaccio alla rete pubblica” (Foto)

Il Comune obbliga i privati a sistemare le fogne che scaricano nei torrenti e a Suseneo Inferiore torna d’attualità un problema ventennale. Palazzo Bellevue ha incaricato di recente un ingegnere per verificare lo stato degli scarichi nei torrenti in modo da risolvere alla radice il problema dell’inquinamento a mare che ogni anno provoca diversi divieti di balneazione durante l’estate. L’esito della perizia non lascia molto spazio all’immaginazione, come riportato nel nostro articolo del 14 aprile.

Ma le famiglie di Suseneo Inferiore non ci stanno. Per voce di Mario Cutullè manifestano tutto il loro disappunto per un lavoro ora obbligatorio ma che, secondo quanto sostengono ormai da quasi 20 anni, si sarebbe potuto evitare con un allaccio al sistema fognario comunale.

Ne avevamo parlato già 20 anni fa con l’allora assessore Bellini, sarebbe bastato sistemare la fognatura con un collegamento di circa 300 metri ma ci hanno sempre risposto che non hanno i fondi per farlo - dichiara Mario Cutellè ai nostri microfoni - se portassero il tuo qui  vicino alle case poi potremmo anche pagare noi gli allacci dato che già abbiamo i sistemi per lo scarico nel torrente San Francesco”.
Questo significa che i residenti non rispetteranno l’ordinanza comunale? “Se siamo obbligati lo facciamo - conclude Cutullè - anche se il lavoro migliore sarebbe portare qui il tubo e consentirci l’allaccio”.

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche: