Politica | 07 aprile 2021, 13:49

Violenze sugli agenti nei carceri, Medusei e Brunetto (Lega): "Ridistribuire i detenuti psichiatrici non solo su La Spezia"

I due esponenti del Carroccio in Consiglio Regionale in visita alla struttura spezzina, l'unica deputata ad ospitare questo tipo di detenuti tra Liguria e Piemonte

Violenze sugli agenti nei carceri, Medusei e Brunetto (Lega): "Ridistribuire i detenuti psichiatrici non solo su La Spezia"

In Liguria le aggressioni ai danni degli agenti della Polizia penitenziaria, secondo quanto riferito dai sindacati, risultano sempre più numerose. Non da ultime quelle che si sono recentemente registrate nel carcere della Spezia, che oggi abbiamo visitato insieme al direttore Anna Rita Gentile, al comandante Giuseppe Di Stasi e ai responsabili sanitari Lucia Vanni e Rosario Leotta. Occorre quindi che il Governo disponga un aumento del personale in misura proporzionale alla popolazione carceraria ligure. Per quanto riguarda Villa Andreino, abbiamo constatato l’alta professionalità degli agenti della Polizia Penitenziaria e degli operatori che, tra mille difficoltà, garantiscono nel miglior modo possibile condizioni compatibili con il rispetto della dignità umana. Tuttavia, bisogna pensare a redistribuire i detenuti psichiatrici anche in altre carceri perché La Spezia non può essere l’unica struttura, tra Liguria e Piemonte, in cui rinchiuderli”.

Lo hanno dichiarato il presidente dell’Assemblea legislativa della Liguria Gianmarco Medusei e il presidente della II commissione Salute e Sicurezza sociale e consigliere regionale della Lega Brunello Brunetto.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche: