Cronaca | 07 aprile 2021, 18:41

Oltre al danno dei lockdown furto beffa per un bar di Canale: spariti tutti gli arredi del dehors

All’apertura di ieri mattina l’amara scoperta del titolare: "Volatilizzate 39 sedie, i tavolini e pure la piantana per il gel igienizzante"

Oltre al danno dei lockdown furto beffa per un bar di Canale: spariti tutti gli arredi del dehors

Oltre al danno – entrate che i lockdown dell’ultimo anno hanno drasticamente ridotto – anche la beffa di un furto particolarmente antipatico.

E’ quanto accaduto a Juri Marras, gestore del Jam’s Bar di via Ternavasio a Canale, nella zona di Base 190, titolare di un secondo locale nella capitale del pesco, in via Roma, e di un terzo ad Alba.

Dopo mesi trascorsi in altalena tra chiusure e riaperture, con un’attività ridotta praticamente al 50% e ora – col ritorno della zona rossa – limitata al solo servizio di asporto e ristoro soprattutto per una serie di aziende della zona, l’imprenditore canalese si è ritrovato improvvisamente privo di tutte le 39 sedie con le quali appena due anni e mezzo fa aveva arredato il suo dehors.

"Ieri (6 marzo, ndr) – ci raccconta – mi sono recato al locale per l'apertura del mattino e arrivato sul posto sono rimasto basito nell’accorgermi che sedie e tavoli del dehors erano sparite, volatilizzate insieme alla piantana che avevo posato all’ingresso, ben imbullonata a terra, per posarvi il dosatore del gel igienizzante a disposizione dei clienti. Facile immaginare come ci sono rimasto. Quegli arredi peraltro erano lì dall’aprile 2019 e nessuno prima li aveva mai toccati. Mi sembra assurdo, quasi un dispetto, commesso per gelosia o per necessità da qualcuno, che evidentemente ne aveva bisogno proprio per Pasqua. Ho immediatamente fatto denuncia ai Carabinieri, con la speranza che le telecamere a ridosso delle rotonde lungo la strada che da Canale va verso Sant'Anna di Monteu Roero possano aver ripreso chi si è preso tutto il tempo per caricarsele e portale via".

Tiziana Fantino

Ti potrebbero interessare anche: