Eventi e Turismo | 06 aprile 2021, 11:00

Con Fertili Terreni Teatro la drammaturgia diventa salotto: attori e pubblico si incontrano su un divano virtuale

Il format "Apriamo le stanze" prosegue l'8 aprile con "Drammaturgia per un teatro in quarantena", organizzato su Zoom da OFF TOPIC

Fertili Terreni Teatro, progetto che unisce ACTI Teatri Indipendenti, Cubo Teatro, Tedacà e Il Mulino di Amleto, prosegue il format Apriamo le stanze, inaugurato a novembre, che prevede vari appuntamenti on line gratuiti per interagire direttamente con gli artisti sulla piattaforma Zoom. Un modo diverso di immergersi nella dimensione teatrale, che consente allo spettatore di essere parte attiva e non un fruitore passivo. Per partecipare è necessario prenotare inviando una mail a biglietteria@fertiliterreniteatro.com.

Giovedì 8 aprile, alle 19OFF TOPIC, in collaborazione con Cubo Teatro e grazie al supporto di The Goodness Factory, lancia la stanza aperta Drammaturgia per un teatro in quarantena, nel contesto del laboratorio di scrittura di Antonio Damasco e Barbara Braconi.

Si tratta di un’azione collettiva che permetterà agli spettatori di entrare in una vera e propria "fucina" drammaturgica, scoprendo di fatto la stanza dove vivono reclusi da mesi i due protagonisti, Rosetta e Cesare, e condividendone gli spazi, in un momento storico in cui le relazioni e i modi di stare insieme sono inevitabilmente cambiati.

Una volta aprivo il mio salotto agli amici per leggere insieme il testo - dice Damasco -, ora abbiamo deciso di aprire una stanza per farvi sentire una lettura scenica che non sappiamo se diventerà uno spettacolo dal vivo, ma vuole essere un mezzo per inserire lo sguardo degli artisti nella contemporaneità oltre a quello sociale, politico ed economico”.

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche: