Cronaca | 23 febbraio 2021, 11:53

Attentato in Congo, a Torino bandiere a mezz'asta

La sindaca Appendino:"Sgomento per quanto accaduto". Il Presidente Cirio: "Pensiero ad Attanasio, Iacovacci e quanti ogni giorno portano i valori del Tricolore"

Attentato in Congo, a Torino bandiere a mezz'asta

Bandiere a mezz’asta oggi a Palazzo di Città per onorare la memoria dell’ambasciatore italiano nella Repubblica Democratica del Congo, Luca Attanasio, e del carabiniere della sua scorta, Vittorio Iacovacci, vittime di un attentato nella Repubblica Democratica del Congo.

Così Torino si unisce agli altri Comuni italiani che hanno risposto all’appello dell’Anci  di “manifestare insieme, come un’unica comunità, la nostra partecipazione alle famiglie che hanno perso i loro cari e la nostra appartenenza al Paese del quale Attanasio e Iacovacci erano leali servitori.

La sindaca Chiara Appendino esprime “sgomento per quanto accaduto ieri nella Repubblica Democratica del Congo e la vicinanza propria e di tutta la comunità torinese ai familiari delle vittime, all’Arma dei Carabinieri e al corpo diplomatico del nostro Paese.”

Cordoglio da parte anche del Consiglio Regionale, che oggi in apertura di seduta ha osservato un minuto di silenzio. "Il Piemonte tutto - ha scritto su Facebook il Presidente della Regione Alberto Cirio - si stringe alle famiglie dell'ambasciatore Luca Attanasio e del giovane carabiniere della sua scorta Vittorio Iacovacci, assassinati in Congo durante una missione Onu". "Il pensiero -aggiunge il Governatore - va ai loro cari e a tutte le donne e gli uomini che ogni giorno, in tante parti difficili del mondo, portano con impegno e coraggio i valori del nostro Tricolore".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche: