Eventi e Turismo | 13 gennaio 2021, 09:00

Quarto appuntamento con la "Lectio Divina" predicata da Monsignor Suetta

Rivediamo insieme il video relativo alla riflessione del vescovo, a commento del terzo comandamento: «Senza la domenica non possiamo vivere».

Quarto appuntamento con la "Lectio Divina" predicata da Monsignor Suetta

Continua sul sito diocesano la predicazione mensile della “Lectio Divina” da parte del vescovo Antonio Suetta. I fedeli sono stati raggiunti nelle loro case dalla cappella dell’episcopio venerdì 8 gennaio alle 20,45 per il quarto appuntamento dell’anno pastorale che vede nella meditazione sul decalogo biblico il suo filo conduttore. Titolo della riflessione del vescovo, a commento del terzo comandamento è stato: «Senza la domenica non possiamo vivere».

Così monsignor Suetta ha introdotto alla preghiera i versetti del capitolo 31 dell’Esodo e del capitolo 5 del Deuteronomio che riprendono la tematica: «Abbiamo ascoltato uno dei tanti brani molto ricorrenti nel Pentateuco, circa una dozzina, in cui l’osservanza del comandamento del sabato viene raccomandata e spiegata: praticamente è uno dei comandamenti del Signore che più ampiamente sono offerti alla considerazione e alla responsabilità del popolo di Israele. Il tema è quello della festa per l’intervento liberatore di Dio a favore del popolo d’Israele, evento fondante dell’avventura di fede e della sua storia, legato alla creazione. Il racconto della creazione da cui il sabato trova la sua origine, e anche il significato del suo nome: “Shabbat”, in ebraico, significa infatti cessare e ci mostra come Dio abbia operato sei giorni per creare il mondo e nel settimo si sia riposato. È come se il Signore avesse detto: “Questo giorno è mio e il comandamento riguardo al sabato è proprio quello di santificarlo”.

Ti potrebbero interessare anche: