Eventi e Turismo | 21 novembre 2020, 07:05

Imperia: proposto dalle famiglie Badano e Littardi al via l'operazione culturale Hospes natus hospes colle’

L'Operazione è promossa dai discendenti Badano della famiglia Littardi ed è pensata innanzitutto, come suggerisce il Nome stesso, per la promozione del colle, alla cui sommità di trova il Parasio, storico e pittoresco quartiere di Porto Maurizio.

Imperia: proposto dalle famiglie Badano e Littardi al via l'operazione culturale Hospes natus hospes colle’

Inizia in questi giorni ad Imperia (Liguria/Italia) una nuova Operazione non solo culturale ma anche spirituale, dal titolo ‘Hospes natus hospes colle’ titolo preso da una delle tante definizioni date nel tempo al Promontorio di Porto Maurizio facente parte di Imperia.

L'Operazione è promossa dai discendenti Badano della famiglia Littardi ed è pensata innanzitutto, come suggerisce il Nome stesso, per la promozione del colle, alla cui sommità di trova il Parasio, storico e pittoresco quartiere di Porto Maurizio.

“Noi Badano Lttardi siamo convinti – ci scrivono - anzi siamo certi che col passare del tempo, questa operazione non potrà non dare frutti straordinari. Si tratta infatti non solo di studiare, riscoprire, divulgare a 360°, ‘a tutto campo’, e cioè sia dal punto di vista culturale che spirituale, delle eccellenze, dei primati e delle primizie ‘nate’ nell'orbita di questo Colle ma anche di capire come mai tutta questa concentrazione di eccellenze, primati e primizie si trovi in questo Luogo facente parte di questa incredibile terra di Liguria”.

Questi tre i più noti: la plastica e Giulio Natta, il genoma umano e Renato Dulbecco e La prima Via Crucis del mondo e San Leonardo. L'idea dell’iniziativa è volta innanzitutto a organizzare, promuovere e dare la massima visibilità possibile alle tre prossime ricorrenze, importantissime per Imperia, Genova, Savona e La Spezia e quindi per l'intera nostra Regione.

L'anno prossimo: il bicentenario della morte del grande statista e giureconsulto cattolico genovese il Conte Luigi Emanuele Corvetto. Nel 2023 i cento anni della nascita della di Imperia e la proclamazione da parte del Papa dell'epoca, Pio XI, di San Leonardo (oggi patrono della città) Patrono delle missioni nei paesi cattolici che, ai nostri giorni, equivale a Patrono della ri-evangelizzazione.

“Ci proponiamo di coinvolgere in questa operazione – terminano - il maggior numero di persone, sia residenti che turisti, a cominciare dai giovani. Giovani innanzitutto in quanto a loro offriremo materia abbondantissima di ricerca, di studio e perchè no anche di tesi di Laurea come già avvenne, ad esempio, negli anni '20/'30 del secolo scorso, grazie all'imponente carteggio Littardi-Corvetto-Sauli, donato alla neonata città di Imperia, dal Dottor Fausto Badano. Il carteggio, salutato dal prof. Pietro Nurra, Presidente dell'Istituto Ligure di Storia Patria, come uno dei principali ‘Carteggi privati italiani’ è attualmente custodito presso l'Archivio di Stato di Imperia e consta di migliaia e migliaia di lettere ed altri documenti. E la sua riconosciuta importanza è dovuta al fatto che contiene corrispondenze con importanti personaggi del nostro Risorgimento”.

Ti potrebbero interessare anche: