Sport | 17 ottobre 2020, 19:48

Volley A2/F: Il Puma questa volta è affamato e non fa regali! La Lpm Bam Mondovì supera la Sigel Marsala per 3-1

Leah Hardeman trascina il Puma alla vittoria contro Marsala. Terza vittoria al PalaManera per la squadra di Delmati

Volley A2/F: Il Puma questa volta è affamato e non fa regali! La Lpm Bam Mondovì supera la Sigel Marsala per 3-1

Sequenza set: (19-25; 25-16; 25-17; 25-22)

Un Puma dal motore diesel torna alla vittoria al cospetto di un’ottima Sigel Marsala. Al PalaManera la Lpm Bam Mondovì ottiene una importantissima vittoria per 3-1. Un po' come già visto contro Roma, le pumine hanno sofferto ad inizio gara, quando la Sigel è apparsa più precisa e brillante delle padrone di casa. Dal secondo set in poi il Puma ha cambiato marcia. La difesa del Puma ha iniziato a mostrarsi solida e soprattutto l’attacco più incisivo.

Emblema di questa metamorfosi l’americana Leah Hardeman (20), di certo la migliore in campo. La banda americana ha preso per mano le compagne nei momenti topici del match risultando preziosa in fase difensiva e micidiale in attacco. Le ospiti si sono confermate un’ottima formazione, con la Mc Call (20) autentica punta di diamante. La Sigel paga anche la stanchezza accumulata per i tanti impegni ravvicinati.

PRIMO SET: Buon inizio delle pumine, che sfruttano il servizio potente e preciso di Leah Hardeman per portarsi sul 2-0. Poco dopo le siciliane ritrovano la parità sul 3-3. Tanti errori in battuta da entrambe le parti e risultato che resta in equilibrio sul 6-6. La Sigel migliora la fase di ricezione e aumenta la spinta in attacco. Buon momento per le ospiti, che piazzano un filotto di sei punti consecutivi e si portano sul 6-10. Coach Delmati cerca di correre ai ripari chiamando il timeout. La Mc Call fa sentire tutta la sua potenza sottorete e il vantaggio della squadra sicula aumenta a +5. Qualche errore di precisione nelle schiacciatrici della Sigel e la Lpm ne approfitta per ridurre le distanze sul 14-16. Il Puma appare in difficoltà soprattutto in fase difensiva. Ace per Aurora Pistolesi e Marsala avanti 15-20. Ancora un time-out chiesto sa coach Delmati sul 18-23. Sull’errore in attacco di Veronica Taborelli si chiude il set sul 19-25.

SECONDO SET: Si riparte all’insegna dell’equilibrio, confermato dal punteggio di 3-3. Con Tanase in battuta il Puma è più aggressivo e le padrone di casa vanno sul 6-3. Arriva la prima richiesta di timeout da parte del tecnico Amadio. Le ragazze di Delmati sembrano giocare con un piglio differente e dopo l’attacco vincete della Taborelli si arriva sul 12-7. Sempre l’opposto monregalese piazza un ace per il 15-9. Nuova richiesta di timeout per Amadio. La Sigel sembra aver perso la brillantezza messa in bella vista nel primo set. Il Puma invece continua a premere sull’acceleratore portandosi sul 19-11. Tra le padrone di casa buon momento per la banda americana Leah Hardeman, che nel giro di pochi minuti mette a terra 5 punti. La Lpm è un fiume in piena e il vantaggio accumulato sale a dieci lunghezze sul 23-13. La Sigel annulla due set-point, ma al terzo tentativo deve arrendersi, complice l’attacco centrale di Beatrice Molinaro che fissa il punteggio sul 25-16.

TERZO SET: In apertura le ospiti conquistano un break che consente alla Sigel di portarsi sul 2-5. Coach Delmati ovviamente non è soddisfatto e ferma il gioco chiamando il timeout. Il muro delle sicule sembra solido e al rientro in campo arriva anche il sesto punto per le ospiti. Il Puma torna a farsi sotto e con due punti consecutivi realizzati da Leah Hardeman la Lpm ritrova la parità sul 8-8. Buon momento per le padrone di casa, che difendono bene e attaccano con precisione chirurgica. Ancora un ace per Veronica Taborelli e Puma avanti 14-11. Marsala resta attaccata alle avversarie e dopo l’attacco vincente della Mc Call il distacco tra le due squadre si riduce ad un solo punto. Mini break conquistato dalle pumine e sul 19-16 arriva la richiesta di timeout di Amadio. Il Tecnico delle siciliane si ripete dopo una solo giocata. Si lotta punto a punto, ma le padrone di casa alzano una barriera difensiva che appare invalicabile. Il muro di Beatrice Molinari chiude sul 25-17 un set avvincente e spettacolare.

QUARTO SET: La Lpm mette in cascina i primi due punti del set. Il Marsala rialza la testa e ribalta il risultato portandosi sul 3-5. Proteste della panchina monregalese per un’infrazione non segnalata dagli arbitri. Buon momento della squadra ospite. Sul punteggio di 3-7 coach Delmati chiama il timeout. Le pumine non si perdono d’animo e ritrovano la parità sul 11-11. Nuovo break della Sigel, che dopo l’ace di Giorgia Mazzon si porta sul 14-16. Il tempo di un altro punto conquistato dalla squadra ospite ed ecco arrivare la nuova richiesta di timeout di Delmati. Gli effetti sono quelli auspicati, visto che la Lpm prima trova la parità e poi il vantaggio per 19-18. Timeout richiesto da Amadio. Si arriva sul punteggio di 22-20. La Sigel non vuole alzare bandiera bianca e recupera due lunghezze. La Lpm si guadagna due match point sul 24-22. Al primo tentativo il muro del Puma consegna il punto del definitivo 25-22. Per la Lpm è vittoria!

 

LPM BAM MONDOVI’

 

SIGEL MARSALA

1

Veronica Taborelli

1

Giulia Caserta

2

Francesca Scola

3

Elai Mc Call-Ginnis

6

Alessia Midriano (K)

5

Federica Nonnati

7

Giulia Bonifacio

6

Alessandra Mistretta

8

Alessia Mazzon

8

Giorgia Mazzon

9

Giulia De Nardi

9

Ilaria Demichelis

10

Leah Hardeman

10

Sveva Parini

11

Martina Bordignon

11

Simona Vaccaro

12

Beatrice Molinaro

12

Aurora Pistolesi

14

Alice Tanase

14

Sara Colombano

16

Simona Mandrile

16

Sara Caruso

17

Ester Serafini

18

Adelaide Soleti

 

1° All. Davide Delmati

 

1° All. Daris Amadio

 

2° All. Claudio Basso

 

2° All. Francesco Campisi

1° Arbitro

Andrea Clemente - Parma

2° Arbitro

Stefano Chiriatti - Lecce

Referto Elettronico

Andrea Vaschetto

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche: