Sport | 09 ottobre 2019, 19:10

Calcio, Coppa Italia Serie D. Sanremese, mister Ascoli commenta la vittoria sul campo del Chieri: "Soddisfatto della prova dei ragazzi"

Il Direttore Generale Pino Fava è entusiasta: "La squadra ha carattere"

Calcio, Coppa Italia Serie D. Sanremese, mister Ascoli commenta la vittoria sul campo del Chieri: "Soddisfatto della prova dei ragazzi"

Grande vittoria in Coppa Italia Serie D per la Sanremese sul campo del Chieri, un netto 3-0 che conferma l'ottimo momento di forma sella squadra biancoazzurra.

Queste le dichiarazioni di Mister Ascoli e del DG Pino Fava dopo la vittoria in terra piemontese:

"Sono davvero soddisfatto della prestazione dei ragazzi - afferma Nicola Ascoli - chi è sceso in campo ha dato tutto e ha dimostrato di poter far parte alla grande del gruppo. Siamo in crescita e, tra l'altro, per la quinta partita consecutiva, tra campionato e Coppa Italia, non abbiamo incassato reti. Peccato per i due gol subiti nel finale a Caronno e a Lavagna: con un pizzico di attenzione in più, oggi, avremmo una classifica diversa. Faccio i complimenti alla società perché contro il Chieri altri due prodotti del settore giovanile, Calderone e Pellicanò, hanno giocato dall'inizio e si sono messi in mostra.

Nel finale è entrato anche Manuel Buccino, e non dimentichiamo l'apporto che sta dando alla causa Scarella. Il vivaio della Sanremese è attivissimo e tutto questo fa ben sperare per il futuro. Stasera godiamoci il passaggio del turno; da domani però bisogna resettare questa vittoria e recuperare energie nervose in vista della gara di domenica con il Real Forte Querceta".

 

"Faccio i complimenti al mister e ai ragazzi per la prestazione - commenta Pino Fava - la squadra ha carattere e anche oggi lo ha dimostrato. Sono orgoglioso di loro e sono felicissimo per quello che hanno fatto vedere in campo, in particolare Calderone e Pellicanò. Il nostro Settore Giovanile resta uno dei più prolifici della zona ed è per noi un fiore all'occhiello. Anche l'esordio di Buccino fa ben sperare. Andiamo avanti così, perché la strada è quella giusta".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: