Eventi e Turismo | 14 gennaio 2022, 16:20

Un'asta di solidarietà con opere d'arte ispirate a Barriera: "Spese e pranzi sospesi per chi ha bisogno"

È in programma sabato la fase finale dell'iniziativa "Per la luce, oltre la piazza", promossa dalla rassegna Flashback nell'ambito del progetto Incontri Illuminati con l'Arte Contemporanea

Un'asta di solidarietà con opere d'arte ispirate a Barriera: "Spese e pranzi sospesi per chi ha bisogno"

Un'asta di solidarietà con le opere d'arte ispirate a Barriera di Milano: l'iniziativa “Per la luce, oltre la piazza”, promossa dalla rassegna Flashback nell'ambito del progetto Incontri Illuminati con l'Arte Contemporanea della Città di Torino, si avvia alla propria conclusione con l'appuntamento che regalerà a persone bisognose una spesa sospesa al mercato di piazza Foroni o un pranzo sospeso in Via Baltea 3 (dove, sabato 15 gennaio alle 18.30, si svolgerà l'evento)

Opere d'arte ispirate al quartiere e alla sua storia

Per la luce, oltre la piazza” è partito lo scorso dicembre con un workshop artistico partecipato (all'interno del quale sono state realizzate le opere messe all'asta, ndr) ispirato alle idee di solidarietà e condivisione portate dal mercato e dalla luce d'artista di Vasco Are “Vele di Natale”: “La partecipazione - spiega la curatrice Mariachiara Guerra – è stata variegata, con i 'nonni' affiancati da artisti, studenti e non solo: ognuno ha concepito l'opera da realizzare ispirandosi alla propria storia e al proprio rapporto con il quartiere, partendo dalla Barriera operaia e ricca di botteghe degli anni '50 fino ad arrivare a quella contemporanea, multiculturale e artistica. Ne sono uscite delle visioni molto poetiche e intergenerazionali che, oltre alla dimensione personale, hanno fatto emergere anche le trasformazioni avvenute nel corso dei decenni”.

I valori della solidarietà e della condivisione

All'asta sarà possibile accaparrarsi anche i lavori di volti noti come Cristina Pistoletto e Alessandro Rivoir, così come quelli realizzati da una componente della famiglia di Vasco Are (autrice di una rielaborazione della propria esperienza privata con l'illustre parente) e dall'associazione di giovani artisti Vernice Fresca. Ad affiancare un gallerista, nelle vesti di co-battitore d'eccezione, ci sarà invece Alessandro Bulgini: “Abbiamo scelto – conclude Guerra - di coinvolgere i commercianti in modo virtuoso dando un supporto fattivo a persone in difficoltà. L'opera, nelle nostre intenzioni, oltre a un valore estetico e artistico si fa testimone delle storie di Barriera; il progetto, ricordo, ha l'obiettivo di recuperare il grande valore di condivisione che deve avere l'arte secondo il credo di Are”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche: