Politica | 10 giugno 2021, 16:03

Comunali 2021, il gruppo "Spotorno che vorrei" comincia la sua campagna elettorale tra la gente

Primo incontro venerdì 11 giugno in Piazza della Vittoria dalle 17 alle 20: "La città ha bisogno di un cambio netto nel gestire la pubblica amministrazione"

Comunali 2021, il gruppo "Spotorno che vorrei" comincia la sua campagna elettorale tra la gente

Avvierà domani, venerdì 11 giugno, la sua campagna elettorale in vista delle elezioni del prossimo autunno il gruppo "Spotorno che Vorrei", nato per proseguire l’esperienza del 2016. Lo farà scendendo incontrando i cittadini spotornesi in Piazza della Vittoria dalle 17 alle 20.

"Sarà l’occasione per scambiare opinioni e pensieri sul futuro di Spotorno, sulle sue capacità di ripartire e sulle sue prospettive di sviluppo - spiegano i componenti del gruppo che darà vita alla futura lista - E’ indispensabile dopo mesi di lungo lockdown ritornare a parlare con il nostro elettorato sempre in sicurezza e all’aperto".

"Spotorno ha bisogno di un netto cambio nel modo di gestire la pubblica amministrazione, al centro del progetto il binomio: cittadino spotornese e rilancio dell’immagine turistica della città - continuano - Un nuovo piano regolatore che abbia anche tra le sue finalità il miglioramento dell’offerta turistica e la possibilità di vedere aumentati il numero dei nostri residenti. Un nuovo rapporto tra cittadino e sindaco privo di arroganza e senza distinzione verso chi la pensa in modo diverso. Un piano organico e deciso verso lo sport e gli impianti sportivi che oltre ad offrire un servizio verso i nostri cittadini consentono di arricchire l’offerta e la propaganda turistica di Spotorno. Una volontà certa e non strumentale verso l’ascolto dei giovani e delle loro aspettative".

"Questi sono solo alcune dei temi sui quali ci confronteremo nei prossimi mesi per predisporre una lista attenta fatta di persone serie e capaci che possano essere l’alternativa a questa amministrazione" concludono alcuni dei membri del gruppo di lavoro, Massimo Spiga, Francesco Bonasera, Cristina Scipioni e Giuseppe Satta

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: