Cronaca | 04 maggio 2021, 17:45

Processo Ubi, il pm chiede dure condanne per Bazoli, Messiah, Zanetti e Moltrasio

Al centro della complessa vicenda giudiziaria il modo con cui, secondo la Procura, le componenti bergamasche e bresciane si sarebbero spartite il controllo dell'istituto di credito

Processo Ubi, il pm chiede dure condanne per Bazoli, Messiah, Zanetti e Moltrasio

Si avvia alle fasi finali il processo che vede sul banco degli imputati gli ex vertici di Ubi Banca.

Il pm di Bergamo, Paolo Mandurino, al termine della sua requisitoria, ha chiesto 6 anni e 8 mesi di reclusione per il banchiere Giovanni Bazoli, ex presidente di Intesa Sanpaolo, “per aver ostacolato l’autorità di vigilanza e per esercitato illecita influenza” nell’assemblea dei soci Ubi del 20 aprile 2013.

Per i medesimi reati, il pm ha chiesto 5 anni anche per l'ex consigliere delegato di Ubi, Victor Massiah.

Richiesta di assoluzione invece per la figlia di Bazoli, Francesca, “per non aver commesso il fatto”.

Chiesta ancora la condanna a 5 anni e 10 mesi per Emilio Zanetti, ex presidente del consiglio di gestione e per Andrea Moltrasio, ex presidente del consiglio di sorveglianza dello stesso istituto sempre per gli stessi capi d’imputazione.

Al centro della complessa inchiesta il modo con cui, secondo la Procura, le componenti bergamasche e bresciane di Ubi si sarebbero spartite il controllo dell'istituto di credito.

Bazoli, sin dall’inizio dell’inchiesta, ha contestato le modalità delle indagini proclamando la correttezza del suo operato.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche: