Politica | 04 dicembre 2019, 19:54

M5S: "Metro 2 di Torino tutta pubblica, partirà da nord"

"In tempo brevi avremo il progetto definitivo e i bandi successivi per far partire i cantieri”

M5S: "Metro 2 di Torino tutta pubblica, partirà da nord"

La linea 2 della metropolitana di Torino partirà "da nord e sarà tutta pubblica”. Ad annunciarlo è il gruppo M5S, che spiega di aver "concordato con la Giunta la realizzazione prioritaria del primo tratto che collegherà la periferia nord della città con la stazione di Porta Nuova, dove la linea 2 interscambierà con la ferrovia e la linea 1”.

Si scioglie così uno dei nodi più importanti sull’infrastruttura. Sinora l’amministrazione a 5 Stelle non aveva mai detto se il cantiere sarebbe partito da sud o nord di Torino. Il progetto presentato lo scorso anno prevedeva un tracciato di 26 chilometri e mezzo, con trentatré fermate. Il futuro percorso si snoderà tra le stazioni Anselmetti e Rebaudengo, per allungarsi a sud ovest fino a Orbassano e, a nord est, raggiungere San Mauro con una deviazione su via Bologna. 

Gli 828 milioni previsti dalla legge di Bilancio, che saranno ripartiti dal 2020 al 2032, serviranno per finanziare uno dei cinque lotti funzionali e “consentiranno – precisano i pentastellati - di mantenere pubblica la gestione dell’opera. Con questa soluzione, la linea 2 sarà realizzata con fondi interamente stanziati dallo Stato e progettata internamente”.

Una proposta che per il M5S risponde all’impegno preso con gli “elettori di non sprecare denaro pubblico in opere inutilmente dispendiose indebitando i cittadini”. I pentastellati delineano poi il cronoprogramma. “Grazie al lavoro -spiegano - dell'assessora alla viabilità Maria Lapietra, che sta già seguendo queste linee, in tempi brevi avremo il progetto definitivo e i bandi successivi per far partire i cantieri”. “Lavori -aggiungono i grillini - che i cittadini di Torino Nord, dove il Trincerone è stato lasciato in stato di abbandono per anni, aspettano con ansia per tornare a sentirsi parte della città”.

In passato il Pd aveva chiesto fortemente che il cantiere della metro 2 partisse da nord. Soddisfatto il capogruppo comunale dem Stefano Lo Russo:"Bene, ci hanno ascoltato. Adesso però dopo tutto il tempo perso si si sbrighino ad approvare in Giunta il progetto in modo da poter utilizzare i fondi, perchè senza non si possono usare".

Cinzia Gatti

Ti potrebbero interessare anche: